Utente 330XXX
Esattamente un anno fa ho avuto una miopericardite. Sottoposto a coronarografia d'urgenza, mi è stato diagnosticato un ponte muscolare congenito nel tratto medio della discendente anteriore. All'atto delle dimissioni dal ricovero ospedaliero, nelle istruzioni di terapia e follow-up del caso, mi è stata dal medico cardiologo prescritta l'assunzione giornaliera a vita del farmaco Cardicor 2.5 mg "a scopo preventivo". A distanza di un anno dalla malattia, nel sottoporre la mia anamnesi ad un cardiologo praticante presso l'unità operativa di cardiologia di un altro ospedale, ho ricevuto invece l'indicazione di sospendere l'assunzione del betabloccante in quanto non ritenuta necessaria in assenza di patologie cardiache. Cosa devo fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La terapia della patologia alla quale lei si riferisce puo' essere o medica o chirurgica. La seconda e' riservta ai casi piu' gravi ovviamente, quale non pare essere il suo.
La terapia medica consiste nella somministrazione di beta bloccanti o calcio antagonisti a tempo indefinito
Arrivederci