Utente 330XXX
Buongiorno gentili Dottori, dopo diverso tempo in balia di sintomi spiacevoli e penalizzanti e senza aver ottenuto alcuna risposta mi sono deciso a chiedere un consulto a Voi. Il mio calvario inizia circa 6 mesi fa (inizio Giugno), quando una sera, circa 2 ore dopo cena e subito dopo essermi coricato ho avvertito un improvviso e inteso dolore all'altezza dello stomaco. No vomito. L'episodio è durato circa 30/40 minuti, con picchi di dolore, dopodiché è svanito nel nulla. Ci tengo a precisare che non si tratta di bruciore, ma di un dolore molto forte, profondo, che sembra (a mio modesto e ignorante avviso) collegato internamente (non attraverso il costato) alla schiena. Ho sempre sofferto di "mal di schiena", ma in questi ultimi mesi non mi da tregua, soprattutto in regione dorsale, sia a sinistra che a destra della colonna è decisamente aumentato. Purtroppo, non si trattò di un episodio isolato e a questo ne seguirono altri del tutto simili, quasi tutti la sera. Una volta, intorno alle 4 am mi sono svegliato dal sonno a causa del dolore improvviso e fortissimo! Ho effettuato una gastroscopia con biopsia per rilevare la presenza dell'helycobacter ed esami del sangue: il tutto è risultato negativo (leggera gastrite). Con il passare del tempo la situazione non è migliorata, nonostante abbia assunto Pantorc e Debridat per 4 settimane. Due settimane fa mi sono recato al PS in quanto dopo l'ennesimo episodio di dolore, talmente intenso e lancinante da togliere il fiato, non sapevo che fare. Al PS mi sono stati fatti gli esami del sangue, un elettrocardiogramma e una lastra al torace. Il tutto è risultato perfettamente normale. Mi hanno dimesso dopo 3 ore. Dopo pochi giorni, su consiglio del mio medico curante, ho effettuato un'ecografia addominale, dalla quale è emerso che reni, fegato, pancreas, milza, stomaco, intestino e appendice... sono ok. E' da 14 giorni che, sempre su consiglio del mio medico sto assumendo Lexil, supponendo che si tratti di spasmi esofagei. Credo che invece di migliorare la situazione stia peggiorando. Se 6 mesi fa è iniziato tutto con un episodio di dolore improvviso ed intenso al quale ne sono seguiti altri 5... ora in aggiunta lamento un dolore pressoché costante durante tutto il giorno alla schiena (davvero tutto il giorno) e diversi episodi giornalieri di dolore/fastidio in sede epigastrica. Ho richiesto il consulto in Cardiologia perché dagli esami fatti stomaco, fegato, milza e pancreas sembrano assolutamente normali. Restando in attesa di ulteriori chiarimenti Vi porgo i miei saluti e Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Comprendo il suo disagio e le sue paure, ma quanto riporta è poco compatibilecon problemi di natura cardiaca. Può fare un ECOcardiogramma come approfondimento e per sua maggiore tranquillità.
Cordialità