Utente 720XXX
Buonasera,
in seguito al forte prurito nella zona dell'ombelico, ho fatto il patch test ed il prick test.

Sono risultata allergica al balsamo del perù ed al disperso blu.

L'allergia al disperso blu è risultata elevata, mentre quella al balsamo del perù un pò più lieve.

L'allergologa mi ha detto per quanto riguarda l'allergia al disperso blu di evitare i vestiti con colore contenente il blu.

Invece per quanto riguarda il balsamo del perù, non mi ha dato indicazioni soprattutto dal punto di vista alimentare.

Mi ha inoltre prescritto la crema ididac per alleviare il prurito e mi ha detto di utilizzarla come protezione.

Adesso il prurito è ricominciato, e non so a quale delle due allergie sia dovuto.

Mi sono informata sugli alimenti che contengono il balsamo del perù, ed ho avuto problemi a capire come riconoscerli.
Come è indicata in etichetta questa sostanza?
Come faccio a riconoscere i cibi che non la contengono?
Dal punto di vista dei cosmetici, sto pensando di utilizzare le creme bionike e tutte quelle che non contengono profumo.

Spero in un vostro aiuto.
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
8% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2004
Il disperso blu è uno degli apteni che più spesso è positivo nei patch test serie standard e serie tessili. Infatti questo tipo di colorante, non si trova solo nei tessuti di colore azzurro, ma in moltissime tinte scure (es: verde scuro). I tessuti a contatto con la cute dovrebbero pertanto essere sempre di colore chiaro (meglio il bianco). Il balsamo del Perù invece è presente in molti cosmetici, alimenti e bevande (es: Vermouth, Pepsi, Coca Cola) ed è indicato sulla confezione tra gli ingredienti. Per quanto riguarda i cosmetici è preferibile utilizzare quelli di farmacia, seguendo i consigli del Suo dermatologo, in quanto solo quelli di qualità riportano sull'etichetta la composizione esatta. La marca di prodotti da Lei indicata è una delle più utilizzate in dermatologia, proprio per l'assenza di profumi, nichel e conservanti vari. Può richiedere al medico dove ha eseguito i patch test, la scheda informativa complata sul disperso blu e sul balsamo del Perù, per una prevenzione completa. Le lascio un link di approfondimento sugli eczemi da contatto su http://www.ildermatologorisponde.it/eczema.html Cordiali saluti e in bocca al lupo.