Utente 244XXX
Salve, in seguito a rapporti non protetti con la mia ragazza (stiamo insieme da anni e prende la pillola anticoncezionale) sono comparsi dei puntini rossi sulla zona del glande. Dopo circa un mesetto, in cui lavavo le parti intime quasi maniacalmente solo con acqua senza sapone, il problema era scomparso, per poi rimanifestarsi settimana scorsa. Entrambi abbiamo deciso di andare da un medico (non di famiglia) il quale dopo una semplice visita (gli è bastato osservare il glande) ha diagnosticato una micosi da candida. Mi ha prescritto per 20 giorni travocort. Essendo scettico ho chiesto il parere anche al farmacista, il quale ha detto che travocort pur avendo cortisone non crea problemi. Dopo due giorni di applicazione ( applico una goccia di crema su tutta la zona del glande per 2 volte al giorno), tutto è tornato quasi alla normalità, i punti rossi sono praticamente spariti. L'unico problema, è che sembra che il dorso del glande (parte superiore, quella più facilmente visibile) sia leggermente più ruvido rispetto a prima. La cosa può considerarsi normale? sinceramente prima non mi ricordo come fosse, non lo avevo mai analizzato così attentamente. Può essere anche una conseguenza dello "sfregamento"dovuto a rapporti non protetti? devo proccuparmi?
Vi ringrazio per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore,
in genere per trattare le micosi da candida e' sufficiente l'utilizzo di antimicotici senza crema al cortisione, in aggiunta si possono utilizzare creme emollienti ed idratanti per migliora la disepitlizzazione che avviene in corso di micosi.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Salve, la ringrazio per la celerità con cui ha risposto. Volevo porle altre domande, più generali:
1) Come si può capire che "l'infezione da candida", se così può essere definita, è sparita? basta osservare la zona che era interessata o bisogna fare esami ben precisi ( magari che si trovano facilmente in farmacia?). Tale cosa ovviamente vale anche per la mia ragazza, e prima di avere rapporti vorrei aspettare che anche a lei sia passato tutto.

2) L'eventuale aumento di rugosità della zona del glande, cosa può significare? Le ripeto, tale situazione non ricordo se era presente anche prima dell'applicazione di Travocort, e la si sente solo al tatto. La pelle risulta sempre morbida , ma con delle increspature molto molto piccole (nettamente inferiori al millimetro) simili ad impronte digitali.

3) In relazione alla domanda principale che ho postato sabato, può essere possibile la formazione di "calli-ispessimento localizzato della pelle" (mi passi il termine) nella zona del glande in seguito a rapporti non protetti? mediamente abbiamo 3-4 rapporti a settimana.

La ringrazio in anticipo per l'attenzione.