Utente 330XXX
Buongiorno ho 24 anni e scrivo per un problema che da due anni non riesco a risolvere in nessun modo. Dal nulla, un giorno il mio cuore batte con più forza tanto da sentirlo sempre, cioè non accelerato (in genere) ma solo più forte del normale. Sono abbastanza magro (normale) e sento spesso la pulsatilità dell'aorta addominale. Dura 24 ore al giorno, mi da fastidio soprattutto se appoggio il petto sul letto o l'orecchio sul cuscino, ma lo sento anche dietro la testa, si può vedere la pulsazione del collo (come fossi una rana) quindi non è una mia sensazione soggettiva ma è visibile. Nel corso di questi due anni ho effettuato 2 ecocardiocolordoppler (FE 66 per cento), un holter, ECG sotto sforzo massimale tutti normali. Ho problemi di gastrite e digestione molto lenta. La mia domanda è: è possibile che agli esami che ho fatto sia sfuggita una qualche cardiopatia o sindrome nascosta oppure è improbabile? C'è qualcos'altro che varrebbe la pena fare per escludere ancora cose relative al cuore?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, da quello che scrive, non c'è alcun esame necessario. Lei è sano, il cuore batte normalmente e semplicemente il suo battito viene percepito come "forte" perché lei è magro e probabilmente anche piuttosto ansioso.

Le consiglio di acquisire delle tecniche di rilassamento, come il training autogeno,
[#2] dopo  
Utente 330XXX

Iscritto dal 2013
ok grazie! Però, come dicevo, ci sono segni visibili del mio battito "forte", come quello della rana sul collo ad esempio. Anche questi segni visibili sono esaltati dalla magrezza (e quindi dalla pulsatilità dell'aorta)?