Utente 720XXX
Salve a tutti
Sono un ragazzo di 21 anni, dal peso di 83 Kg per 1.80 m d'altezza. Vi espongo subito il mio problema sperando che qualkuno possa tranquillizarmi sulla faccenda. Occasionalmente, la settimana scorsa ho misurato la mia pressione arteriosa, rilevando i seguenti risultati:

max 151
min 75

Considerando la mia età, e considerando che in questo periodo il caldo dovrebbe far diminuire la pressione arteriosa in conseguenza della vasodilatazione, ho cominciato a controllarmi. Ammetto che il mio stile di vita non è assolutamente tranquillo, e che pratico sport (palestra, calcio,nuoto - alternati a periodi di stop causa studi). Ho ripreso l'attività fisica a livelli aerobici elevati (per definire la tonicità muscolare) da circa una settimana. Ora la mia domanda è: da cosa può dipendere questa pressione così elevata?? ipertensione?? cuore d'atleta??

p.s. circa due mesi fa ho effettuato visita cardiologica con esito negativo, e esami del sangue anch'essi con esito negativo (visite mediche per idoneità di assistente sanitario). Spero in una vostra tempestiva risposta, grazie mille e scusate per il disturbo.

Cordiali Saluti
Luigi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile Utente

I valori pressori che Lei segnala sono in effetti elevati, ma molto dipende dall'occasione in cui è stata rilevata la pressione; se per esempio la pressione è stata misurata dopo i pasti, subito dopo uno sforzo, o in occasione di una visita medica (ipertensione da camice bianco).
Se la misurazione fosse rilevata in queste occasioni, il livello della Sua preoccupazione potrebbe scendere, ma tuttavia il consiglio che posso offriLe è quello di eseguire delle misurazioni della pressione arteriosa seriate nel tempo (3-4 volte alla settimana con rilevazioni eseguite sempre alla stessa ora)per 1 mese circa annotando i valori rilevati.
Se i valori dovessero essere persistentemente quelli da lei segnalati, allora potrebbe esere utile eseguire ulteriori accertamenti.