Utente 842XXX
Salve mio figlio 2 anni e 9 mesi ha un idrocele comunicante da eco testicolare eseguito pochi giorni fa. dovra' eseguire un piccolo intervento per chiudere il passaggio tra la cavita' peritoneale e quella inguinale. Giusto? Ma ho letto che l'ifrocele puo'm anche essere di tipo Reattivo a stati flogistici . Domanda : ma nell'ecog. testicolare e' visibile questo canaletto che non sie' chiuso? perche' lho chiesto al dott e non ho avuto risposta . grazie del vostro interessamento, vorrei qualche chiarimento.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
227872

Cancellato nel 2015
Gentile papà,
come sicuramente le è stato spiegato, l'idrocele comunicante è una patologia congenita dovuta alla mancata chiusura del canale che durante la vita fetale mette in comunicazione la cavità peritoneale e lo scroto.
Questo canale, definito dotto peritoneo-vaginale, spesso è molto sottile e può non essere riconoscibile all'esame ecografico.
La diagnosi di idrocele comunicante è essenzialmente clinica: essa si fonda sia sulla storia clinica (epoca e modalità di comparsa, evoluzione nel tempo) sia sul riscontro all'esame della regione inguinale di un funicolo spermatico ispessito.
Cordiali saluti