Utente 330XXX
Salve! Ho un problema che per me è molto importante, ho difficoltà ad avere un'erezione senza stimolazione tattile. Per cui non ho, se non molto raramente, erezioni spontanee e, a letto con una ragazza nelle due volte in cui l'abbiamo fatto (le mie prime) ho avuto difficoltà a raggiungere l'erezione, la prima volta un mese fa, la seconda ieri.
Sostanzialmente circa un anno e mezzo fa ho sofferto di crisi di panico, sono andato da uno psicologo la cui terapia è stata affiancata per un periodo dall'utilizzo di farmaci prescritti da uno psichiatra. In particolare, per un periodo di qualche mese (fine 2012) ho preso il daparox gocce, e da quando ho cominciato a prenderne 15, per poi arrivare a 20, non sono riuscito più ad avere un'erezione e a eiaculare nemmeno masturbandomi. Sfortuna volle che proprio in quel periodo abbia cominciato a uscire con una ragazza, con cui una volta appartati, abbiamo cominciato i preliminari ma non sono minimamente riuscito ad avere un'erezione, mi sono agitato e ovviamente è stato pure peggio. Questo è ricapitato pure una o altre due volte, con me che in tutti i modi inventavo scuse o mi giustificavo.
Molto infastidito per il problema ne ho parlato col medico che, facendomi scalare, mi ha tolto il farmaco, e la capacità di avere erezioni ed eiaculare è tornata.
Ora ormai da almeno 6-7 mesi ho finito la psicoterapia e l'utilizzo di farmaci è terminato anche prima, i miei problemi sono completamente finiti.
Però da quei due episodi ho paura del sesso, cioè di essere toccato nei preliminari e poi per il sesso vero e proprio e non avere erezione. Mi è ricapitato con una ragazza di arrivare a quel punto, ed essendo già agitato memore delle volte precedenti, non riuscire a raggiungere l'erezione e trovare un modo per evitare che lei provasse a farmi nulla, per vergogna.
Il problema è che questo mi limita fortemente perché mi impedisce molto spesso anche di arrivare a situazioni di intimità, perché mi "autosaboto" per paura di rifare figure come quelle.
Con la ragazza con cui ho fatto sesso, la prima volta non sono riuscito inizialmente a raggiungere l'erezione e solo dopo averci completamente rinunciato ed esserci messi a parlare per un bel po' ho avuto un'erezione, non molto soddisfacente a dire il vero, che ci ha comunque permesso di concludere.
La seconda volta lo stesso, dopo i preliminari a me non succedeva nulla, e così, mentre li facevo a lei, senza farmi vedere mi sono masturbato per un po' fino a quando non ho raggiunto l'erezione che ci ha permesso di farlo.

Inizialmente pensavo che fosse tutto dovuto all'ansia, però adesso non lo so più, perché mi sto accorgendo di non avere neppure erezioni spontanee quando vedo qualche ragazza che mi eccita o in situazioni simili. Quando mi masturbo però, non ho problemi di erezione.
Tengo a specificare che non soffro assolutamente di masturbazione compulsiva o simili.
Però è un problema che devo assolutamente risolvere.
Grazie mille per i consigli che mi darete

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
è necessario parlarne di persona con esperto andrologo anche per avviare eventuali esami di approfondimento ed in base all'esito di questiointraprendere la giusta terapia diretta a ridarle una serenità nell'approccio all'altro sesso.