Utente 316XXX
buongiorno ho 37 anni dopo il suggerimento di un parente che lavora in ambito ospedaliero ho fatto 'analisi dell'omocisteina ed è il valore era 27, da precisare che ho il colesterolo alta e i trigliceridi alti in quando è una cosa ereditaria e assumo una compressa di totalip 20 al giorno.
sono stato dal cardiologo e da un a visita accurata con diversi esami mi ha riscontrato la pressione 170/115 prescrivendomi una compressa di valsodiur 80/125 e cardiovitamin in aggiunta al totalip.
invece il mio medico di base mi dice che l'omocisteina non significa niente anche se ultimamente ho rifatto gli esami e il colesterolo e i trigliceridi sono nella norma ma l'omocisteina 40 invece ora la pressione sanguina si mantiene quasi sempre su 130/85.
io vi chiedo i rischi che portano l'omocisteina alta e poi visto che è un po che sto assumendo altri farmaci per quanto riguarda una necrosi di primo grado all'anca sx da cui sta andando tutto bene quando sembra.
dibase 10000 gocce 20 una volta a settimana,difosfonal più lidocaina 100/3,3 , ho fatto due infiltrazioni di hyalubrix 60 e assumo anche ziloric 300 per l'acido urico, questi medicinali possono influire nell'iinalzamento dell'omocisteina?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No non hanno alcun ruolo nell'innalzamento dell'omocisteinemia.
E' pertanto opportuno che il suo medico le prescriva una dose quotidiana di acido folico, dal momento che la iperomocisteinemia e' di per se' un fattore di rischio aggiuntivo oltre a quelli che lei gia' presenta.
Per cio' che concerne lo Zyloric, questo le e' stato prescritto a causa di un aumento dei livelli di acido urico, verosimilmente legato alla terapia diuretica che lei assume (Valsodiur 80/12,5...quei 12,5 mg sono di idroclorotiazide).
Dal momento che l'allopurinolo puo' avere effetti negativi sia sul midollo osseo che sulla funzione renale, e' opportuno valutare la reale necessita' di un diuretico nella sua terapia: spesso infartti basterebbe mangiare senza sale e bere abbondantemente per avere un migliore controllo dei valori pressori anziche assumere un diuretico.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
grazie per la risposta dottore ma la cardiovitamin non è già un integratore che contiene acido folico ???????
e poi il mio medico curante mi dice che l'omocisteina non significa niente e quindi non devo assumere nessun farmaco.
per quanto riguarda la necrosi che ho avuto il quale l'ortopedico pensa che è stata causa dell'acido urico alterato, visto che da tutti gli esami che mi ha prescritto è stato l'unico alterato e da allora mi ha dato lo ziloric 300,non è possibile che quel idroclorotiazide possa essere la causa visto che come dice lei puo avere anche effetti negativi al midollo osseo ???????
grazie ancora ....
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi non so se quel prodotto contenga acido folico, perche' e' un prodotto a me sconosciuto. Controlli.
Se il suo dottore le ha detto che l'omocisteina non significa niente e' un problema del suo dottore, non certo mio.
L' acido urico NON produce certo necrosi ma semmai, in determinate condizioni, attacchi gottosi.
L allopurinolo puo creare problemi al midollo osseo e quindi va impiegato solo se strettamente necessario.
L'idrocolorotiazide, come tutti i diuretici puo provocare un riassorbimento di acido urico a livello renale, con conseguente innalzamento della uricemia.
La saluto