Utente 297XXX
Gentili medici volevo sottoporvi un quesito che mi sta molto a cuore,e che sinceramente non mi fà vivere a pieno le mie giornate,la questione è questa: da circa qualche anno faccio uso diciamo quotidiano di porno online e quindi di conseguenza mi masturbo da solo tutti i giorni,quello che mi succede però durante l'atto è essenzialmente che il mio pene non resta dritto,cioè per esempio se io lo tengo con la mano e me lo faccio venire duro dopo un pò ci riesco ma appena tolgo la mano,magari per toccare il mouse o la tastiera (tanto per fare un esempio) quello dopo 5 secondi già mi torna moscio,cioè è un continuo su e giu,non rimane dritto neanche un minuto subito cala l'erezione di colpo,e io ho pensato ad un problema diciamo di "disfunzione erettile" cioè che secondo me poi non so ma il sangue potrebbe non riuscire a trattenersi e quindi si ammoscia? questo lo deve dire un medico infatti io mi rivolgerò ad un andrologo ma nel frattempo essendo ben consapevole che senza visitarmi non potete darmi un giudizio medico,almeno qualche parere o qualche idea su cosa potrebbe essere,anche perchè il fatto più strano è che io durante l'atto vengo anche senza aver raggiunto la massima erezione perchè ripeto facendo ogni volta come un ascensore su e giu,prima si rizza ma se lascio subito si ammoscia alla fine vengo pure se non è dritto ma che cavolo ho? mi vedo rovinato mi sà che ho qualche problema organico..spero mi darete risposte serie e per qualsiasi informazione io ve la scrivo senza problemi. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,nell'invitarla ad usare un linguaggio meno "confidenziale",credo che la competenza di uno psicosessuologo sia ineludibile,anche,e soprattutto,considerando i post precedentemente inviatici.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
Mi associo alle indicazioni del Dr Izzo.

Le irregolarità di cui parla fanno propendere per una sessualità disturbata e disturbante, di cui causa ed effetto, spesso si confondono e contrappongono.

L' andrologo è il primo referente per la salute sessuale machile, poi le cause " altre" necessitano di dovuti ascolti....

Le allego delle letture, tra cui un canale sul d.e ed altre letture sull' utilizzo massiccio della pornografia



http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile


http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/647/Pornografia-dipendenza-senza-sostanza-e-calo-del-desiderio



http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-il-sintomo-va-sempre-tolto-o-talvolta-mantenuto
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-10-cose-da-sapere
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologica-dalla-terapia-orale-per-il-deficit-erettivo
[#3] dopo  


dal 2014
Gent.Dott Izzo non intendevo usare un linguaggio troppo "confidenziale" ma era per far capire la situazione e non capisco cosa intenda la dottoressa Randone quando parla di sessualità disturbata..cioè significa che ci sono problemi organici? di tipo venoso?
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gli eventuali problemi organici li valuterà l'andrologo che si occuperà di lei, io mi riferivo all'eccesso di autoerotismo, all'utilizzo della pornografia ed allo spectatoring, l'attitudine,disfunzionale, a monitorare la funzione sessuale, rendendola ancora più disfunzionale

[#5] dopo  


dal 2014
ah ho capito,più che altro ormai io non sto nemmeno più li a monitorare diciamo l'atto,mi sono abituato a questo ritmo il che credo sia ancora peggio,comunque io ho scritto questo post per chiedere se secondo gli andrologi (premettendo che ho sicuramente bisogno di andrologo e psicosessuologo) questo fatto del non mantenere l'erezione neanche durante la masturbazione possa essere in linea generale un sintomo di disfunzione erettile..o magari un problema psicologico? se potete darmi qualche parere senza le solite risposte ovvie del tipo "vada dall'andrologo o dallo psicologo" ve ne sarei grato altrimenti grazie lo stesso