Utente 324XXX
Buongiorno.Dopo protesi d'anca,ho preso contatto con la mia azienda per rientrare in attività visto che non ho purtroppo maturato i tempi per la pensione.Ho un contratto indeterminato. Può il titolare della mia azienda richiedermi a suo....capriccio un prova di pieno recupero delle mie capacità lavorative prima del mio rientro,cozzando con una certificazione del chirurgo che mi ha operato che attesta il mio pieno recupero? Ringrazio anticipatamente! e buon anno!!!!
[#1] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato
28% attività
0% attualità
16% socialità
()
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non so che attività faccia la sua azienda , ma se lei è stato assente per più di sessanta giorni ,l'unico a decidere in base alla visita medica ed alla documentazione presentata è il medico competente aziendale.
Questo direbbe il dlgs 81/08 all'art. 41.

Cordiali Saluti.
[#2] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dottor,Casonato, grazie per avermi risposto.Certamente la mia assenza tutta documentata,è oltre i previsti 60gg.Si tratta di una azienda operante nei servizi funebri.Non è di certo un lavoro da scrivania ma neanche da portuale! Che pesi son tollerati a livello individuale in questo contesto?.Colgo l'occasione per augurarLE un prospero 2014 Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato
28% attività
0% attualità
16% socialità
()
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non è una questione solo di pesi , difficilmente quantificabili. Se lei guida l'auto-funebre aziendale è soggetto comunque a sorveglianza sanitaria per quanto concerne il rischio terzi ( consumo di alcoolici ) di cui all'accordo stato regioni del 2006.

Comunque , un medico competente l'avete ? Se sì deve sottoporla a visita.

Se non c'e' sarà opportuno che l'ente si adegui.

cordiali saluti