Utente 331XXX
Buongiorno! Da circa 4 anni, a seguito di una mononucleosi diagnosticata solo dopo la fine della stessa (ac anti-VCA IgM assenti, ac anti-EBNA IgG >600, con positività a >5) soffro di febbricola (37.0 - 37.4) e il mio medico di base mi ha prescritto vari esami; da alcuni esami del sangue del 2011 emergeva un valore, quello delle LDH appunto, più alto del normale (i valori di riferimento sono 240 - 480, mentre il mio esito era di 526). Il mio medico di base ha ignorato quel dato dicendo mi che non era importante.

Gli ho riproposto questi esami del sangue un paio di settimane fa, poiché soffro da ormai due anni anche di orticaria da sforzo/colinergica molto limitante per me (ho fatto prick e patch tests, entrambi con esiti negativi) ma il medico ha nuovamente ignorato quel dato. Aggiungo anche che soffro di colite, per la quale il medico mi ha prescritto due cicli di antibiotici, senza mai però farmi approfondire la situazione con esami specifici. Vorrei capire se il valore LDH è importante nel mio quadro clinico e se sarebbe il caso di ripetere l'esame per vedere il valore odierno. Vi ringrazio fin d'ora se vorrete dedicare un po' del vostro tempo per rispondere al mio quesito, sono molto preoccupata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
un'alterazione isolata e così lieve di un dato di laboratorio del tutto aspecifico difficilmente avrà una certa importanza.
In ogni caso però, come tutti gli esami che si prescrivono per qualche motivo, deve essere valutato nel contesto del quadro clinico: proprio in questo senso ha estremo valore il parere del collega di medicina generale.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno, la ringrazio per la risposta!
L'esame del valore LDH, come gli altri fatti in quell'anno è nell'anno successivo, erano al fine di scoprire l'origine della febbricola; poiché gli unici valori un po' alti rispetto ai valori di riferimento erano LDH e colesterolo (valore desiderabile <200; esito del 2012: 221; esito di esami fatti un paio di settimane fa: 241), non era forse il caso di approfondire il dato LDH? Potrebbe essere collegato alla febbricola?

Cordiali saluti
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Le ripeto che l'LDH è un indice aspecifico per cui non può essere sufficiente per porre un sospetto particolare, nè probabilmente - dal momento che è solo minimamente alterato - potrebbe essere utilizzato come "punto di partenza" per particolari indagini.
Non è possibile rispondere alla Sua ultima domanda senza conoscere nel dettaglio tutti gli elementi clinici e gli accertamenti svolti per chiarire la causa della febbricola.
Saluti,