Utente 331XXX
Buonasera... È da un paio di anni che in realtà noto la presenza di una vena sul pene a mezzo centimetro dal glande. Vedendo su internet si tratta della vena dorsale superficiale. È da un paio di anni che questa sta cominciando a farsi sempre più gonfia e addirittura si è pure ripiegata formando una sorta di s, è come se si rintorce su se stessa per poi rientrare nella pelle. Essa è gonfia anche quando il pene non è in erezione e ultimamente ho notato che si stanno gonfiando anche altre vene che portano al glande. È molto brutta da vedere perchè è sporgente di 3-4 millimetri. Se la tocco non mi fa male a cosa potrebbe essere dovuto? Di cosa si tratta? È grave? Mica possono insorgere problemi maggiori? Siccome la tengo da due anni così potrebbe lo stesso rientrare? Aiutatemi per favore non posso recarmi da un andrologo perchè sto lontano da casa!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se non ci sono dolori particolari in erezione , è una normale condizione anatomica , forse per lei esteticamente fastidiosa , ma assolutamente non preoccupante
[#2] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la risposta quindi ció non causerà problemi anche per una vita sessuale? E poi potrebbe sgonfiarsi o devo rassegnarmi?
[#3] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non penso possa tornare ai livelli iniziali. Se vuole conoscere nel dettaglio lo stato vascolare , le consiglio di eseguire un ecocolordoppler basale e dinamico dei corpi cavernosi