Utente 331XXX
Buonasera a tutti,
Nel giorno 21/12/2013 ho subito un intervento di chirurgi a ortognatica bi-mascellare per risolvere un problema di asimmetria di mandibola e mascella.
Ad oggi non ho ancora un occlusione normale in quanto ho dei pre contatti sui canini senza toccare con tutti gli altri denti.
Vorrei chiedere a voi specialisti se questo problema è risolvibile con l ortodonzia post-operatoria o se il chirurgo ha sbagliato a fissare le ossa nella nuova occlusione.

Inoltre ho letto che nonostante il fissaggio con le viti in titanio le ossa sezionate hanno comunque un certo grado di mobilità da qui nasce la mia fobia per cui la mia nuova occlusione (con i soli canini ) possa portare le ossa in una posizione diversa da quella prevista .

Vi prego affinché sciogliate i miei dubbi dal momento che fino al 7 gennaio non vedrò né chirurgo ne ortodonzista.

Grazie del tempo dedicatomi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
L'ortodonzia post-operatoria è la regola in questo tipo di terapia.
Dovrà parlarne con il suo ortodonzista perchè è lui a dover intervenire con l'ultima fase del trattamento.

Ma tutto dovrebbe essere già stato previsto a suo tempo nello studio del caso all'inizio trattamento.