Utente 331XXX
Buongiorno dottore,
Faccio una premessa : ho vissuto un periodo particolarmente stressato per lavoro e feste natalizie.Sono pero'' una persona con una vita serena,sicuramente molto frenetica, ma nessun problema particolare. Non sono una persona particolarmente ansiosa, anzi tendo a deprimermi.

Il 21 dicembre, in concomitanza al ciclo mestruale, ho pero'' avuto una forte influenza gastro intestinale con vomito ( calmatosi solo con una puntura di plasil ) e dissenteria che mi ha lasciato spossata. Probabilmente non mi sono nemmeno reidratata bene perche'' il giorno 23 non ho avvertito lo stimolo dell''urina per circa 11 ore. Nonostante cio'' non mi sono concessa il giusto riposo e ho organizzato cene e pranzo di Natale.Ero quindi molto molto stanca.
Il giorno di Natale mi sono sentita male al cinema: ho avuto la sensazione che il cuore si fermasse, per poi accelerare, (aritmia?) senso di mancamento e tremori forti. Ero spaventatissima, ma sono riuscita a rimanere fino alla fine del film Arrivata a casa ho preferito chiamare la guardia medica .
Pressione molto bassa (60/100)e 95 pulsazioni al minuto. Mi ha dato un tranquillante per una ''sospetta crisi d''ansia'' e mi ha prescritto 5,5,5 gocce di xanax per una settimana scalando di una goccia alla settimana per altre 3.
Dall''altra sera pero'' mi sembra di non vivere piu nel timore di stare male....vivo con l''angoscia che possa ripresentarsi quella brutta sensazione e ho perso anche l''appetito...
Effettivamente con lo xanax mi sento molto piu'' tranquilla, ma ho paura e so che sto ingigantendo quello che successo.

Innanzitutto secondo lei e' stato un attacco di panico? O e' possibile che sia scaturito dal fatto di essere debilitata dal ciclo e dall'influenza e/o non sufficientemente idratata e che quindi possa essere un caso isolato che io sto amplificando? E'' il caso che mi rivolga a uno specialista?

Ps. Solo tre settimane fa ho eseguito una visita cardiologica completa (- visita specialistica cardiologica- elettrocardiogramma- ecografia cardiaca- ecocolordoppler- valutazione vascolare con misurazione della pressione arteriosa- valutazione del profilo rischio cardio-vascolare- ossimetria per valutare funzionalità polmonare, contenuto di ossigeno e di anidrite carbonica nel sangue ) ed era tutto assolutamente nella norma....


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' verosimile che lei abbia presentato un attacco di panico.
Tuttavia la presenza di aritmie potrebbe essere stata indotta dalla disidratazione legata alla diarrea e vomito che lei ha presentato che comporta un'alcalosi metabolica e ad uno squilibrio elettrolitico.
Dopo episodi di diarrea e vomito e' indispensabile reidratarsi e cercare di ripristinare il patrimonio di potassio e di sodio che vengono perduti .
In altre parole, non vedo motivo di preoccuparsi per il suo cuore.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per la risoosta dottore. Credo anche io che la debilitazione fisica abbia contribuito allo stato d'ansia. Sebbene si sia trattato di un solo episodio, io non riesco a togliermi la sensazione che possa succedere di nuovo da un momento all'altro. Dieci annifa ho sofferto di depressione e o il terroredi ricascarci. Devo gia' rivolgermi a uno specialista secondo lei?
[#3] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Dottore mi scusi ancora ma continuo a sentire extrasistole e quindi ad agitarmi. (O viceversa??)
Ma a 3 settimane da un esame cardiologico cosi come descritto sopra devo preoccuparmi?
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
non ne vedo il motivo
con questo la saluto
cordialita
cecchini
[#5] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Dottore buonasera,
Purtroppo le extrasistole permangono nonostante 25 gocce di xanax al giorno. Sono arrivata a contarne anche 3/4 al minuto.
Ho notato pero' che compaiono verso meta' pomeriggio per toccare il picco massimo dopo cena....a letto non le avverto e nemmeno la mattina
Da cosa puo' dipendere?

La ringrazio anticipatamente
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, lo Xanax è un buon farmaco sintomatico per il panico ma non cura il disturbi da attacchi di panico.
Pernso che lei abbia bisogno di altri farmaci.
Arrivederci