Utente 332XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 36 anni, fino a prova contraria in ottima salute. Mi sono recato al pronto soccorso a causa di un forte dolore allo stomaco, dolore che a stento mi consentiva di reggermi in posizione eretta. Dopo a vermi visitato la diagnosi è di epigastralgia. Fattomi spiegare il significato della patologia, ritorno a casa e do un'occhiata ai referti. Mi soffermo sulla scritta RALLENTATA CONDUZIONE INTRAVENTRICOLARE (DURATA DEL QRS > 110 ms (per l'esattezza 117 ms). Chiedo lumi al mio medico che mi dice che è una caratteristica del cuore; gli ribadisco che in un ecg fatto per ragioni assicurative un anno fa il qrs era a 96; mi dice che fra qualche mese vedremo. In questo periodo sto prendendo en per dormire, può incidere sul valore? Devo preoccuparmi oppure vada per il vedremo tra qualche mese del mio medico. Allego il link dell'eco per completezza.

https://dl.dropboxusercontent.com/u/119351274/ecg.pdf

Ringrazio per la professionalità e le eventuali risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il suo è un ECG perfettamente normale.
Non faccia caso alla diagnosi computerizzata
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Dr. Cecchini, sentitamente ringrazio per la velocità e la professionalità della risposta.
Cordiali saluti
D.