Utente 285XXX
Salve chiedo cortesemente un consulto,
In novembre 2013 ho avuto una forte prostatite (escherichia coli nelle urine) curata con 7 giorni di ciproxin 1000 + bactrim forte + orudis supposte. Verso fine novembre la coltura delle urine era negativa ma positiva quella dello sperma per klebsiella pneumoniae ssp, il mio urologo mi ha quindi dato 7 giorni di Augmentin e 3 di Azitromicina. A questo punto il 23 dicembre ho effettuato coltura urine e sperma entrambi negativi ma sono emersi gravi problemi nello spermiogramma.

Spermiogramma effettuato 23 dicembre (15 giorni da fine antibiotici):
Motilità tot.a 60 min. (40)
Rapidamente progressivi (5)
Lentamente progressivi (15)
Non progressivi (20)
Immobili (60)
Forme normali 2
Forme anomale 98
anomalie della testa 73
anomalie del collo 23
anomalie del flagello 2
Giorni di astinenza 3
colore trasparente
fluidificazione: completa
Viscosità Aum.+1
Agglutinazioni assenti
Cellule rotonde assenti
eritrociti: assenti
cellule epiteliali dei dotti: assenti
cristalli: assenti
corpuscoli amilacei: assenti
leucociti: assenti
spermatozoi per ml 8 milioni
spermatozoi per eiaculato 30,4

Spermiogramma effettuato 02/01/2014 (a 10 gg dal primo)
Non ho capito per quale motivo (hanno tentato di spiegarmelo in laboratorio ma non ho capito) non hanno potuto indicare i valori pre capacitazione. I valori post sono:
Metodo di preparazione: lavaggio
Ora di trattamento: 2 ore circa dopo la raccolta
Qt trattata 2 ml
Tempo di centrifig: 10 minuti
Velocità centrifuga 1880
Volume finale 0,5 ml
Concentrazione finale 20 milioni/ml
Percentuale forme normali finale 3%
Motilità finale 60%
Tipo A (rapid progressivi) 15%
Tipo b (lentamente progressivi) 30%
Tipo c (non progressivi) 15%
Leucociti ecc assenti

La situazione è da considerarsi grave? La pessima qualità del LS può essere ancora uno strascico dell'infezione di novembre o i problemi non sono correlati? A quello che ho letto il laboratorio ha trattato il campione circa 2 ore dopo la raccolta, questo può avere influito?
Ringrazio anticipatamente chi potrà darmi delle indicazioni.
Saluti
F.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
GENT.MA UTENTE

premesso che un semplice esame del liquido seminale non è in grado di valutare la fertilità di un individuo poiché esprime esclusivamente dei dati statistici, è fondamentale una visita specialistica per valutare se esistono delle patologie in grado di interferire sulla fertilità dell'individuo. Il test di capacitazione privo dei dati pre-capacitazione è incompleto e quindi va ripetuto con dei dati completi (pre e post capacitazione).

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Salve la ringrazio per il riscontro e le chiedo solo altri 2 piccoli consigli. Ci può comunque essere una relazione tra spermiogramma non eccellente e recente prostatite? In secondo luogo il problema del test incompleto (che è una parte che mi è davvero poco chiara) può essere dipeso comunque dalla qualità del LS o da un problema di laboratorio? Si tratta di un centro privato ed onestamente non vorrei farmi carico di problemi di laboratorio. La ringrazio nuovamente.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

certo ci può essere una relazione tra prostatite e terapia antibiotica e spermiocitogramma, quindi le consiglio di ripeterlo dopo circa tre mesi dalla fine della terapia. Per rispondere alla sua seconda domanda fare un test di capacitazione senza un pre-capacitazione è inutile e ovviamente non dipende dalla qualità del suo liquido ma anzi viene proprio eseguito per migliorare le qualità del liquido di base.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Salve la ringrazio molto.
[#5] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Salve mi permetto di farle ancora una domanda. Ho parlato con il laboratorio e mi dicono che nel secondo test hanno fatto solo la capacitazione perché all'analisi iniziale non venivano rilevati spermatozoi. Mi hanno quindi parlato di criptozoospermia. È possibile a suo avviso che a distanza di 10 giorni una variazione così ampia? (Nonostante il primo non fosse comunque eccellente). Mi consiglia comunque di attendere i 3 mesi post terapia per prostatite o potrei fare altre analisi? Questa diagnosi mi ha allarmato molto. Mi hanno detto che se la cosa si dovesse confermare io potrei concepire solo mediante congelamento del seme e tecniche di inseminazione. Grazie dei consigli che potrà darmi.
[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

per criptozoospermia si intende l'assenza di spermatozoi nell’eiaculato ma presenza di spermatozoi nel centrifugato e se così fosse stato sarebbe impossibile ritrovarsi 20 milioni di spermatozoi dopo capacitazione, quindi ora si tranquillizzi e segua il mio consiglio di ripetere l'esame dopo tre mesi dalla cura in un centro QUALIFICATO che segua i criteri WHO 2010.

Ancora cordialità
[#7] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Grazie davvero per il servizio che offrite.
[#8] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prego e sempre a disposizione
[#9] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Grazie davvero per il servizio che offrite.