Utente 703XXX
Gentili dottori, chiedo un altro consulto vista il grande aiuto che ho ricevuto. Mi sono operato il 25/03 di condilomatosi florida che coinvolgeva il canale anale e l'ano, a distanza di un mese mi è stato bruciato (sempre con elettrobisturi) un residuo. Ora mi trovo ancora con un piccolo condiloma che dovrà essere rimosso (presumo entro 10 gg). Sono stato da un dermatologo (fin'ora sempre proctologo) il quale mi ha detto di prendere immunactive, ma che ha detto che non poteva bruciarmi la recidiva (con azoto liquido, ma su questo sito ho letto che è ormai desueto) perchè era troppo interno e dovevo essere dilatato (un'altra operazione, sigh!). Premesso che non ho intenzione di avere rapporti completi (sono omosessuale) seppure protetti, la mia domanda è se posso comunque avere altre tipologie di rapporti sessuali o rischio comunque di trasmettere la malattia. Ho veramente paura di poter attaccare un mio eventuale partner. Grazie per le risposte
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

non potendo immaginare cosa intende per "altre tipologie di rapporti", sappia comunque che il rapporto sessuale di ogni tipo è da considerarsi ad alto rischio quando esiste una MST (Malattia sessualmente trasmissibile) attiva.

cari saluti

[#2] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
Cercherò di essere più chiaro...intendo i rapporti sessuali che esulano dalla penetrazione. Come il sesso orale, ad esempio. C'è chi mi ha detto (non fonti mediche) che è possibile persino il sesso anale, purchè protetto dal preservativo. Però non voglio avere rapporti sessuali di alcun genere nel caso in cui vi sia la possibilità di contagiare chicchessia. O devo astenermi completamente dai rapporti sessuali fino al momento che il medico mi consideri guarito (o clinicamente non più affetto da manifestazioni della patologia)???