Utente 327XXX
Buongiorno... come molti in questo periodo sono raffreddato ed ho un po' di tosse con febbre moderata, intorno ai 37,5°.
Siccome la tosse da grassa che era all'inizio è diventata secca ed è "alta" (laringite?) ho provato ad acquistare un sedativo della tosse dato per un uno tra i più efficaci, a base di cloperastina... questo dopo che in anni passati ho provato senza alcun risultato destrometorfano (che dovrebbe essere il top tra i sedativi da banco), butamirato ecc... ma nemmeno la cloperastina, presa al massimo dosaggio indicato e anche qualcosina di più prima di andare a dormire, mi dà alcun evidente beneficio. I mucolitici il loro lavoro lo fanno (dopo averli presi si sente un certo sollievo dalla costipazione dei bronchi), ma i sedativi da banco mi sembrano assolutamente inutili...
Sono io insensibile a questo tipo di farmaci? Sono indicati a dosaggi troppo bassi per evitare i potenziali effetti simil-oppioidi? O servono solo a far guadagnare i produttori...?
Ho l'impressione che questi farmaci facciano parte del 50% dei farmaci in commercio che lo stesso prof. Garattini ha definito "inutili"...
Cosa ne pensate?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Certamente, in una ipotetica lista dei farmaci utili, i sedativi della tosse non occuperebbero le prime posizioni, al fianco, che so, di cortisonici o antibiotici. Tuttavia ciò non è sufficiente per dire che sono completamente inutili! C'e' da chiedersi piuttosto se realmente facciano al suo caso: la tosse è infatti un meccanismo di difesa dell'apparato respiratorio, che in presenza di una "costipazione bronchiale" non andrebbe certo sedato, ma piuttosto favorito. Per questo probabilmente i mucolitici nel suo caso le danno sollievo: non perché siano farmaci migliori, ma perché sono farmaci più adatti a questi casi, perché aiuterebbero a liberarsi dell'infezione. Naturalmente per essere più preciso avrei dovuto visitarla e auscultarla, ma da quello che lei scrive ho moltissimi dubbi sul fatto che un sedativo (da banco o da prescrivere) possa tornarle utile; anzi ho la netta impressione che sia controproducente! Del resto le indicazioni per l'utilizzo dei sedativi per la tosse (da banco o da prescrivere, ripeto, non fa molta differenza) sono davvero molto ma molto limitate.
Cordiali saluti