Utente 332XXX
Salve. Sono un ragazzo di 21 anni attualmente in follow up dopo 4 cicli di chemioterapia per tumore testicolare con metastasi polmonari e linfonodali. Il motivo del mio consulto sono alcuni sintomi che non mi hanno mai abbandonato dalla fine della terapia, quali: dolori intercostali simili a bruciori intensi non in punti ben precisi ma in continua variazione di luogo, visione confusa e improvvisi leggeri giramenti di testa durante il giorno, bruciori sottocutanei sparsi in tutto il corpo di intensità e luogo variabile, mal di testa frequente, naso quasi sempre chiuso. Preciso che la terapia l'ho terminata ad agosto e da ultima pet risulta una remissione completa della malattia. Dovrei essere la persona più felice del mondo.. Ma tutti questi sintomi mi rendono la vita persino più difficile di quando ero in terapia.. Possono essere sintomi di un'allergia? Anche di una forma allergica a distanza della chemio?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
il quadro clinico che descrive, nel complesso, non è in alcun modo riferibile a un'allergia.
Solo la sensazione di congestione nasale può essere un sintomo di allergia (mi riferisco a un'eventuale allergia respiratoria, es. polvere domestica, non alla chemioterapia) e di conseguenza può essere studiata anche con l'allergologo.
Saluti e in bocca al lupo per tutto,
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio sentitamente per la risposta.. Proprio in mattinata ho parlato con il mio oncologo che mi al quale ho mostrato gli esami trimestrali di follow up fortunamente tutti negativi che mi ha riferito che più che di un'allergia è più pensabile immaginare si tratti di spiacevoli effetti della chemioterapia, tra tutti la neuropatia, che probabilmente richiedono più dei sei mesi che sono passati per dissolversi.. Al tutto devo confessare che probabilmente si associa un'ansia che stento ad ammettere di avere ma che le circostanze della mia vita mi hanno indotto ad avere. Crepi il lupo dottore. Grazie per il consulto!