Utente 275XXX
Salve,
qualche giorno fa mi è capitato questo spiacevole episodio, in cui non sono riuscito a raggiungere l'erezione.

Cercherò di fare un quadro completo ed esaustivo della situazione:
Il tutto è successo con una ragazza con cui mi frequento da meno di un mese.
Devo dire che non è mai successo prima e questo mi ha mandato ancora di più in panico, non sto qui a raccontare in che pessimo stato mi sia trovato in quel momento...
In questo stesso periodo preciso che non ho alcun problema a raggiungere e mantenere l'erezione, per tutto il tempo necessario, durante la masturbazione.

Cerco di mantenere uno stile di vita sano, non fumo, bevo pochissimo e pratico regolarmente sport. In famiglia ci sono casi di malattie cardiache congenite, io dopo le dovute analisi, posso dire che PER IL MOMENTO sto bene, soffro solo di una ipercolesterolemia familiare per cui sono in cura con il torvast 20mg, tenendola così sotto controllo.

Sono una persona abbastanza ansiosa, cerco di avere sempre il pieno controllo sul mio corpo e sono consapevole che questo spesso mi penalizza.
A maggior ragione penso costantemente che questo episodio possa innescare un circolo vizioso di "ansia da prestazione" portando così ad una serie di fallimenti.

Ecco tutto. Augurando a tutti buon Anno chiedo un vostro parere.
Grazie mille, saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

vista la giovane età ed il suo racconto, la cosa più probabile è una DE di tipo psicologico che comunque dovrà essere diagnosticata dallo specialista andrologo che dopo gli opportuni accertamenti valuterà se proporgli delle sedute psicosessologiche.

Un cordiale saluto