Utente 332XXX
salve sono un ragazzo di 30 anni, altezza 1.88, peso 85 kili circa, non pratico piu sport da circa 5 anni poiche durante gli sforzi avvertivo ripetuti perditi di battiti cardiaci che mi provocavano disagio. da circa 1 anno durante i primi minuti del sonno mi sveglio di soprassalto come se avessi carenza di ossigeno, ed avverto in modo anche visibile ad occhio nudo un ingrossamento all estremita del collo con battiti delle"vene del collo". ho fatto visite cardiologiche complete senza esito. nessun problema riscontrato. ultima rislaente a prima dei disturbi sopra citati. da 2 mesi avverto delle contrazioni forti ed anche esse visibili da chiunque nella zona sottostante il capezzolo sinistro che si estende verso il centro del petto. non c e verso di fermarle ed a volte mi sento spossato. oggi dove circa 3 ore che avevo queste contrazioni continue vado in ospedale ma durante il tragitto il sintomo e' scomparso, e sono tornato a casa. sto diventando matto, cosa puo' essere?? puo' essere un prolasso mitralico? come si accerta??
grazie a tutti per la cortese risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi
nulla di quanto riporta fà pensare che lei abbia problemi importanti con il cuore... se poi ha già fatto una stratificazione specialistica e le è stato detto di stare tranquillo, a maggior ragione ritengo che il suo vero problema sia l'ansia....provi anche a contattare uno psicologo.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio dottore per la cortese risposta, ma il suo collega "psicologo" dopo 5 sedute mi ha consigliato di non intraprendere nessun percorso nella sua "materia" poiche' non ha rilevato nessun comportamento da monitorare. Come le dicevo nella mail precedente, avverto personalmente ma e' visibile agli occhi dei miei familiari conviventi, un evidente ingrossamento dell estremita del
Collo, cosa che avviene solo quando sono sdraiato in qualunque ora del giorno. Ho praticato judo per 11 anni e la sensazione di soffocamento che avverto e' la stessa che praticavamo in modo sportivo nei combattimenti. Non posso intervenire in nessun modo nell immediato se non alzarmi dal letto o divano e aspettare che passi. Essendoci un nesso "idraulico/meccanico" e' ancora dell opinione che sia una causa psicologica? Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei ha riportato di aver eseguito delle valutazioni cardiologiche pregresse e complete (mi aspetto che abbia anche eseguito un ecocardiogramma) risultate negative. Per quale motivo quindi dovrei sostenere il contrario. E' inevitabile che ipotizzi una sindrome ansiosa....se lo psicologo l'ha esclusa non so che dirle...Io non faccio lo psicologo.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Sinceramente la sua risposta mi risulta piuttosto di difficile comprensione. Io le ho chiesto un parere non le ho mica lanciato una provocazione. Comunque ho ben appreso che lei non ha la piu pallida idea, ma non fa nulla, la ringrazio lo stesso. Provero' a farmi fare un ricovero in centro specialistico per i disturbi del sonno e vedere che succede durante il monitoraggio. La saluto!
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non comprendo di che provocazione stia parlando....ma constato invece che è lei che è assolutamente poco cortese e alquanto poco educato e che non ha la più pallida idea di cosa significhi la medicina.....Fà bene a ricoverarsi in un centro specialistico....
Poco cordialmente
[#6] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Si signore reputo doveroso ricoverarmi in un centro specializzato con medici seri e competenti poiche come certamente saprà su internet ci sono troppi individui cialtroni che millantano conoscenze che non hanno e si reputano indispensabili per il genere umano. Anche se lei comunque e' stato ineducato la saluto cordialmente. Magari un giorno se la incontro in giro a fare jogging le offro un caffe' o un tramezzino. I miei rispetti