Utente 324XXX
Gentili dottori. Faccio una premessa un pò lunga per chi di Voi ha curiosita' di leggerla. Per i meno curiosi arrivo al punto nelle ultime righe.

Sono un giovane uomo di 37 anni con un moderato sovrappeso nonostante sono un appassionato sportivo che pratica diversi sport come ciclismo, tennis, calcio, nuoto ecc.... peso attualmente 100 kg per 1.80 di altezza. Nonostante i 100 kg il mio aspetto è armonico (appaio robusto e non rotondo). Fatta questa premessa come tutti i maschietti o una buona parte di essi mi capita ancora di essere preoccupato per le dimensioni del mio pene nonostante sia sufficientemente apprezzato dalle donne e non avrei motivo di farmi troppi problemi. E' una preoccupazione nata nell'infanzia e che in diversi periodi della mia vita mi ha fatto vivere molto male la mia immagine. Da bambino ero grassottello, mai stato obeso patologico. Di conseguenza il mio pube è sempre stato gonfio ricoprendo buona parte del mio pene e questo mi ha creato forti imbarazzi in età adolescenziale ovviamente nel confronto con gli altri coetanei. Grazie ad una psicoterapia che ho intrapreso anche per altri problemi e che mi è stata utilissima ho affrontato anche le mie preoccupazioni relative alle dimensioni del mio pene. Ahimè però questa questa fissazione è dura a morire e spesso si ripresenta e ho capito di esserne ancora vittima. Voglio superare questa cosa una volta per tutte anche perdendo il sovrappeso che ho che non mi fa bene ne esteticamente ne di salute ne psicologicamente e al fine di inquadrare correttamente la situazione:

LE MIE MISURE SONO
- a riposo "lunghezza 5-6", circonferenza cm 10-11 cm
- in erezione "lunghezza 12-12,5 cm" e circonferenza cm 12,7-13.

Io presento ancora un bel cuscinetto adiposo su pube. Se spingo il righello completamente a fondo fino a sentire un po di dolore nel cuscinetto la misura sale a 15 - 15,5 cm. Con un minimo di pressione la mia misura arriva a 14,5 cm.
Ora tanto per capire. una misurazione corretta va fatta premendo sull'osso pubico? è dall'intersezione del pene con l'osso pubico che vengono prese le misure per le statistiche da Voi Pubblicate?

Sto cercando di inquadrare questo mio disagio sia da un punto di vista scientifico che psicologico. per tali ragioni vi pongo anche questa domanda "numerica". Ho bisogno di capire esteticamente, oltre che psicologicamente, di cosa mi lamento : di un pene di 12 cm? o di un pene tra i 14 e i 15,5 cm?.
Ho pensato anche ad una liposuzione sovrapubica facendo una visita di controllo da un chirurgo anche se ho qualche perplessità. Ossia Facendo una liposuzione ci sono delle terminazioni nervose o delle vene o non so cosa che potrebbero essere danneggiate intorno al pene? (della serie " al momento la funzionalità del mio pene durante l'amplesso è decisamente soddisfacente, duro tanto forse anche troppo e da questo punto di vista sono contento - non vorrei ritrovarmi con un altro problema. Vi ringrazio della pazienza e del servizio utile che svolgete.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se la resa sessuale é soddisfacente per la partner,attenzionerei il meno possibile lo stato delle cose e,al limite,tenderei a limitare il sovrappeso con un'adeguata dieta alimentare ed,in ultima analisi,con la pub o plastica che rimane un intervento abbastanza semplice che non lede formazioni nervose e vascolari.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio innanzitutto per la repentina risposta. Faccio alcune precisazioni sul miodisagio in modo da farmi capire meglio.: ci sono periodi in cui serenamente la "mia dotazione" e momenti in cui ritorna questo disagio. Nei momenti in cui sono sereno forse lo sono perché regge la convinzione che determinati imbarazzi che ho vissuto sono stati ingiustificati poiché la risposta visiva dei miei genitali è stata sempre penalizzata da un sovrappeso anche in quelle zone e per cui ho avuto da sempre una percezione distorta del mio pene ( tradotto - ma vuoi vedere che mi sono complessato inutilmente quando invece il mio pene sembra piccolo ma invece èsempre stato normale ed è stato semplicemente coperto da grasso?).
In altri periodi invece questo pensiero non regge perché è come se volessi tentare semplicemente di autoconvincermi e questo non mi va. Io voglio avere la visione reale di me. Per tale ragione chiedevo oggettivamente una indicazione scientifica di come si prendono le misure. Poiché avere una certezza scientifica mi auguro mi consentirebbe di risolvere definitivamente il dubbio e chiudere il problema.
Qualora lo stesso dovesse persistere penserei ad una liposuzione del pube che vivo come una soluzione soddisfacente. Pensare di dovere essere o voler essere superdotato è insano ma se posso migliorare un determinato aspetto del mio corpo che da sempre piu o meno mi crea disagio con un intervento di liposuzione (ossia un ritocco estetico che sarebbe un compromesso accettabile tra i rischi e i risultati senza toccare minimamente l' organo e la sua funzionalità) prenderei in considerazione tale eventualità. Questa è la ragione della seconda domanda. Ossia se una liposuzione poteva essere rischiosa per qualche vena o terminazione nervosa presente sull' osso pubico. In attesa di qualche ulteriore chiarimento e senza pretese ringrazio il sito per l' ottimo servizio reso, il Dr Izzo per la sua disponibilità e coloro che vorranno intervenire.
[#3] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
......forse ha ragione.... grazie per la sua disponibilità. .....
[#4] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
......forse ha ragione.... grazie per la sua disponibilità. .....