Utente 332XXX
Gentilissimi Dottori vorrei se possibile avere da Voi qualche informazione e/o consigli sul seguente problema:
ho mio suocero di anni 75 a cui gli e stata diagnosticata una ACUFENE bilaterale,a parte le normali patologie derivanti dall'età ha anche una lieve sordità.
Questo problema lo porta a non dormire la notte e durante il giorno dice di sentirsi sempre frastornato e confuso con conseguente stato d'animo di irritazione.
Durante il giorno o in presenza di voci rumori televisione ecc ecc lui dice di non avvertire più di tanto l'acufene ma gli rimane sempre la sensazione di sentirsi stordito.
Ha già effettuato visite ed esami specialistici del settore ma la risposta dei medici è sempre la stessa: DEVE CONVIVERE CON IL PROBLEMA INQUANTO NON C'è ALCUNA CURA.
Ora mi rivolgo a voi e spero molto in una vostra risposta e consigli su dove rivolgersi e che tipo di esami particolari effettuare.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Gasparoni
40% attività
4% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Bisogna indagare se l'acufene è associato ad una ipoacusia o meno. Dando per scontato che si sia già sottoposto a valutazioni per immagini (TC, RMN) se l'ipoacusia è di tipo neurosensoriale, cioè è dovuta al coinvolgimento della parte nervosa dell'orecchio, molto spesso si accompagna ad acufeni. Se l'ipoacusia è rilevante l'uso della protesi acustica può alleviare il sintomo acufene. Se il paziente per vari motivi non è protesizzabile si può tentare con la TRT (Tinnitus Retraining Therapy).
Lo sottoponga ad una valutazione da parte di un Audiologo.
Cordialmente.