Utente 145XXX
Gentilissimo Dottore,
da mesi soffro di dolori persistenti alle spalle e alle braccia (ultimamente ho forti dolori continui alla spalla e al braccio sinistro); recentemente, sotto consiglio del mio medico curante, ho effettuato dei raggi alle zone sopra indicate e il responso è il seguente:
" Spondiloartrosi osteofitosica con riduzione dello spazio intersomatico tra C5-C6, C6.C7. Perdita della fisologica lordosi. Artrosi diffusa bilateralmente".
Il medico curante mi ha consigliato di effettuare una visita fisiatrica...per poi eventualmnte fare terapia fisiatrica... Secondo Lei va bene, o sarebbe meglio effettuare una visita ortopedica, o addirittura fare una richiesta per risonanza magnetica?
Rigraziandola per la gentilezza, porgo distinti saluti
Mteresa D'Alessandro

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La RMN non serve al paziente, che ovviamente non ha gli strumenti per utilizzarla, ma serve solo allo specialista per confermare o escludere un'ipotesi diagnostica oppure per approfondire una diagnosi già fatta. Per eseguire qualsiasi esame (e quindi anche la RMN) ci devono essere degli elementi che giustifichino l'esecuzione dell'indagine, che per questo motivo risulta appropriata. Se il Suo medico curante decide che sia necessario, per i Suoi disturbi, la visita del medico fisiatra mi pare opportuno seguire la sua indicazione. Sarà lo specialista, dopo averLa interrogata, ascoltata e visitata, a decidere se e quali accertamenti gli servano per completare la visita. Una volta eseguiti gli esami sarà opportuno che il medico fisiatra ne prenda visione per decidere il trattamento opportuno.
Cordiali saluti