Utente 309XXX
Buongiorno gentili dottori sono un ragazzo di 27 anni,ormai è da dieci anni che soffro di una forma di orticaria che mi perseguita. Ho fatto diverse visite ho speso un patrimonio tra cortisone antistaminici diete varie e consulti medici senza trarre nessun beneficio, tengo a precisare che l orticaria non è continua mi lascia sereno per qualche tempo es: un anno poi torna , poi magari altri sei mesi e cosi via.
Nella mia famiglia mia madre soffre di edema di quincke che si presenta la notte sempre alla stessa ora con gonfiore alla lingua sempre sullo stesso lato.Il mio problema è simile, l' orticaria si presenta solo ed esclusivamente la tarda notte e l orario varia dalle 3 fino alle 6 del mattino questa è una domanda che mi pongo ormai da anni, perche' sempre la notte?. In estate solitamente mi lascia tranquillo per poi ripresentarsi a meta' settembre. In passato ero un fumatore di cannabis solo ed esclusivamente la sera una dopo cena, poi decisi di smettere. L orticaria si presento' pure nel periodo in cui smisi di fumare. Ora mi chiedo è possibile che la mia orticaria possa derivare da un fattore emotivo di stress nonostante la prima volta è stata a 16 anni ? Vi chiedo se potete aiutarmi perche' questo problema non mi causa solo prurito e insonnia ma anche una terribile confusione accompagnata da una miriade di paranoie su malattie varie ecc..Spero di non essere stato troppo noioso nel discorso vi ringrazio in anticipo e attendo una vostra risposta.Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
la prevalente manifestazione serale-notturna dell'orticaria concorda con certi bioritmi ormonali che sono correlati all'attività del sistema immunitario (il quale è "responsabile" di gran parte delle orticarie spontanee). Analogamente, lo stress emotivo può avere un effetto facilitante l'eruzione cutanea perché modifica circuiti neuroendocrini che influenzano anche il sistema immunitario.
Le «paranoie su malattie varie» non dovrebbero esistere se sono state escluse - come si fa solitamente nel work-up dell'orticaria - le principali condizioni ad essa associate.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Buona Sera Dottore prima di tutto la ringrazio per la risposta, essendo ignorante in materia le chiedo nel mio caso se il problema fosse legato al sistema immunitario come dovrei comportarmi ?. Un altra cosa che ho notato è che i giorni in cui sono piu' stanco i pomfi peggiorano.Questo periodo prima di andare a letto prendo robilas 20mg
e l orticaria non si presenta, come interrompo riappare subito sui piedi avambracci polsi e gambe, i maggiori punti sono questi. Tempo a dietro feci dei cicli di Deflan che risulto' positivo ma appena smisi di prenderlo ritornai punto a capo.Le chiedo gentilmente se ci puo' essere una soluzione a questo problema e sopratutto se si può individuare la causa, cosi' come si dice <mi metto l anima in pace> perche' stare anni e anni con questo problema senza sapere il perche' mi abbatte tantissimo.In ospedale mi dissero che la mia era un orticaria cronica idiopatica, una cosa del tipo <hai questo problema e devi tenerlo>.So' che non è semplice individuare la causa vera e propria di questo problema e ogni giorno cerco la soluzione, ormai le ho provate tutto, dal digiuno alle gocce per l ansia ma purtroppo è stato tutto inutile.Dottore mi scusi se mi sono allargato troppo nel discorso ma ne' ho bisogno.Attendo una sua risposta e ringrazio in anticipo.Buona Domenica
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il fatto è che di fronte a un'orticaria cronica spontanea non esiste alternativa al mettersi «l'anima in pace» e proseguire il trattamento fino a quando sarà necessario.
Pertanto (a meno che non voglia sentire un ulteriore parere specialistico) non può che "accontentarsi" di ritrovare una buona qualità di vita (Le sembra poco?!?!?) seppur dovendo ricordare ogni giorno il Suo antistaminico.
Saluti,
[#4] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Buona sera Dottore grazie nuovamente per la risposta, quindi anche lei mi dice che con questo problema ci devo convivere o in futuro potrebbe sparire per poi non ritornare ? Lei mi consiglia di continuare con l' antistaminico che le ho indicato robilas 20mg o effettuare ulteriori analisi per escludere qualche altro problema visto che quest orticaria si presenta la notte tardi ?.PS oltre all'orticaria soffro di colon irritabile che mi da dei fastidi alla gola oltre a dolori addominali noto che l orticaria in quei momenti è piu' aggressiva, mi sono dimenticato di dirglielo prima ma voglio escludere anche questo per paura che non ci sia un collegamento tra essi.In attesa di una sua risposta le auguro buona giornata.Saluti
[#5] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Purtroppo non sono in grado di prevedere il futuro e senza una valutazione diretta posso solo darLe consigli generici.
Orticaria e colon irritabile possono certamente coesistere e interferire vicendevolmente, poiché si tratta di condizioni che allo stesso tempo risentono di fattori stressanti e sono loro stesse causa di stress.
Saluti,

[#6] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Buona sera dottore da questo sto iniziando a pensare che lo stress e l ansia interferiscano un po' sull orticaria, sicuramente non saranno la causa vera e propria ma sicuramente la peggiorano.Lei quindi mi consiglia di continuare con il robilas fino a quando i sintomi non passano o eseguire qualche test specifico?. Saluti
[#7] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Le ripeto che senza una valutazione diretta non è possibile (e non sarebbe corretto nei Suoi confronti) dare indicazioni diagnostiche e/o terapeutiche riguardanti il caso specifico, poiché gli unici dati a mia disposizione sono quelli anamnestici. E non si può pensare che ci si possa basare solo su pochi dati anamnestici per prescrivere esami e terapie.
In linea generale devo dare per scontato che Lei abbia già fatto tutte le indagini opportune e, se il Suo problema è effettivamente un'orticaria cronica spontanea, posso dirLe che la prima linea di trattamento è rappresentata dall'antistaminico a medio-lungo termine.
Saluti,
[#8] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Buona sera Dottore di nuovo grazie per la risposta, diciamo che ho fatto parecchie analisi per escludere diverse patologie tra cui: analisi del sangue generali tutte le epatiti, marker tumorali poi, ecografia addome (fegato leggermente ingrossato) ecografia alla tiroide e infine la gastroscopia il tutto con risultati nella norma, mi mancano le analisi per escludere le malattie reumatiche.Due anni fa' sono risultato positivo allo stafilococco emolitico per via delle tonsille e di un uretrite in quel periodo avevo una forte orticaria che passo' con la cura antibiotica.Quest' anno ho deciso di fare una prova prendendo lo stesso antibiotico (bassado) ma è stato inutile,sicuramente la volta precedente è stata una coincidenza.Ho escluso pure le allergie alimentari perche' quando l orticaria sparisce mangio di tutto senza nessun problema.Continuo a prendere l antistaminico e spero di risolvere, l unico dubbio enorme è il fatto che questo sfogo avviene sempre negli stessi orari quando dormo.In attesa di una sua risposta la ringrazio nuovamente. Saluti