Utente 110XXX
Gentili dottori,
Sono un ragazza di 38 anni.
vi scrivo per avere un consiglio sulla terapia antipertensiva alla quale mi sto sottoponendo da circa un anno.
Premetto che sono uno sportivo attivo praticando spinning, scialpinismo in inverno e escursionismo in estate.
Attualmente, causa ipertensione essenziale, sto assumedo cardura da 4mg ogni mattina e devo dire che la terapia ha avuto il suo successo. Infatti da misurazioni domicilairi ho rilevato valori pressori che si attestano in media sui 125/75, 125/80.
Dall'ultima visita cardiologica (ecocardiogramma, elettrocardiogramma e prova da sforzo) il mio caridologo non è rimasto soddisfatto dalla mia risposta pressoria sotto sforzo, sopratutto della minima che già con un carico di 175 Watt è arrivata a 100 e si è mantenuta tael fino al carico massimo di 225 W.
Al chè il dottore poichè vado in palestra 3 volte a settimana e vado in montagna anche in inverno ha ritenuto opportuno integrare la terapia con un altro vasodilatatore (Zanepid da 10 mg) riformulando la terpaia nel seguente modo.

1) 1 cp di Zanepid da 10 mg al mattino
2) 1 cp da 4 mg cardura prima di cena.

Voelvo gentilmente sapere se anche Voi siete daccordo con la nuova terpaia ed inoltre vorrei sapere perchè il dottore ha invertito la terapia spostando il cardura la sera. non è che in questo modo la notte la mia pressione rischia di crollare troppo ?.
In attesa di un vostro gentile riscontro auguro buona gironata.
Francesco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non è una terapia con la quale mi sento di concordare per una serie di motivi.....Comunque ritengo che ancor prima di modificare la terapia precedentemente osservata occorra affidarsi ai risultati di indagini più specifiche del test da sforzo (per quanto riguarda i problemi pressori). Personalmente mi sento diconsigliarle di eseguire un Holter pressorio delle 24 h durante i valori climatici della stagione invernale (quindi in questo periodo) assumendo la precedente terapia.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Salve dottore,
innanzitutto La ringrazio per la celere risposta.
Dimenticavo di dirle che proprio tre giorni fa ho ritirato il referto di un holter pressorio H24. Io abito in un paesino a 1400 metri di altezza e nel giorno del test con l'holter sono stato anche in quota per un'oretta (1700 m ca.) proprio per misurare l'andamento pressorio.
I risultati sono stati questi:

Media pressione giornaliera: 128/89
Media pressione notturna : 121/81

Soprattuto nel pomeriggio la pressione minima si attestava tra gli 85 e i 95. A fronte di questo il mio medico di casa ha detto di introdurre lo zanepid in accordo con il cardiologo ma anzichè 10 mg solo 5mg di giorno ed il cardura da 4mg di sera. Eventualmente poi sospendere lo zanepid in estate.
Cosa ne pensa ? E' il caso di introdurre un nuovo farmaco o fare qualche altro accertamento ? Cosa mi consiglia?
Tenga presente che io sono una persona abbastanza emotiva e non voglio già a questa età assumere tutti questi farmaci essendo anche in cura con una esofagite da reflusso.
Le chiedo scusa per l'insisitenza ma sono un pò demoralizzato.
Cordialmente Giorgio