Utente 329XXX
Gentili dottori,
mia madre ha da 2 giorni placche alla gola con febbre fino a 40.5 che scende per poco tempo solo dopo assunzione di tachipirina 1000. Premesso che ha già iniziato l'assunzione di antibiotico (amoxicillina) il mio dubbio era riguardo alle dosi di paracetamolo. Avendo assunto 5 dosi nel giro di 25 ore, ovvero una ogni 6 ore (nello specifico ai seguenti orari 22-04-10-17-23) mi chiedevo se tale assunzione potesse essere pericolosa. Purtroppo a distanza di un paio d'ore di ogni assunzione la febbre tornava alta e rendeva necessaria un'ulteriore somministrazione.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il paracetamolo, come tutti i farmaci, ha effetti indesiderati,
anche severi.
Sarebbe bene non superare i 3 grammi al dì.
Tenga conto che generalmente la febbre è un meccanismo di difesa e non di offesa posto in essere dall'organismo.
[#2] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottor Quatraro la ringrazio per la risposta. Anche il medico curante ci ha consigliato, in caso di febbre oltre i 39, di somministrare tachipirina ogni 6 ore. Fortunatamente già oggi la febbre non è più arrivata a valori elevati, probabilmente inizia ad avere efficacia la cura antibiotica. Effettivamente ero già a conoscenza della dose massima di 3 grammi al giorno per questo ho aperto questo consulto. Secondo Lei può avere problemi data la quantità assunta nei gg scorsi?
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non ho poteri divinatori ma trattandosi di una tantum auspico di no.