Utente 725XXX
salve,ho 35 anni e mia moglie(29 anni)lei è apposto,sposato da 5 anni,da 2 anni, in cerca di figli,senza nessun risultato (ci siamo soppoposti già a 4 iui e 2 icsi tutte negative)e dopo aver fatto alcuni esami è risultato un'oligoastenoteratozoospermia severa,valori spermiogramma(ultimo fatto 01/06/2007):astinenza:4 gg - volume:8 ml- aspetto :giallastro- fluidificazione:completa - ph:8,4 - concentrazione:25 M/ml -viscosità:regolare - n° tot. spermatozoi:200.000.000 -motilità progressiva rapida-a:5% - motilità progressiva lenta-b:15% -motilità non progressiva-c:30% - immobili:50%.
forme normali:5% - anormali:70% - immature:25% - anomalie della testa 15% - del tratto intermedio:20% - della coda:15% -leucociti:presenti - emazie:presenti -zone di spermioagglutinazione:assenti - batteri :presenti. Anticorpi antisperma serici: positivo 1/32 - valori normali :assenti.
ecocolor doppler scrotale: didimi bilateralmente in sede normali per forma,volumetria ed ecostruttura.A carico del versante posteriore del funicolo sinistro presenza di immagini anecogene di forma tubulare con andamento serpiginoso da riferire verosimilmente ad ectasie delle vene del plesso pampiniforme.Tali ectasie presentano un aumento volumetrico in ortostatismo e soprattutto dopo manovra di valsalva.Si evidenzia con l'esame ecocolordoppler un flusso ematico discontinuo con colorazioni e variazioni ematiche,sia in condizioni basali sia dopo valsalva,da riferire a reflusso di media entità,come varicocele di 3° grado.La testa dell'epididimo sin appare con ecostruttura finemente irregolare come da flogosi.
altri esami fatti sono:clamidia non rilevato -micoplasma su liquido seminale assente - esame colturale liquido seminale, carica batterica assente.lieviti assenti. Dosaggi ormonali: FSH :3.40 mIU/ml - LH :4.6 mIU/ml -PROLATTINA:9.20 ng/ml - TESTOSTERONE TOTALE: 5.60 ng/ml.
Analisi genetica per la diagnosi della fibrosi cistica :è risultato portatore sano di fibrosi cistica di una mutazione(w1282x).Il medico del centro a cui ci siamo rivolti mi a sconsigliato l'operazione di varicocele,perchè potrebbe peggiorare.Questo è tutto quello che ho a disposizione,cosa ne pensa .grazie ,per la vostra attenzione,cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
il suo quadro seminale con 25 milioni di spermatozoi per ml non si inquadra come una oligozoospermia ma come una astenoteratozoospermia . Altro punto che non ho chiaro
ma il collega che le ha sconsigliato l'intervento dicendogli che "il varicocele potrebbe addirittura peggiorare la sua situazione clinica" ha una specialità in Andrologia od in Urologia? Le reviews e gli studi clinici randomizzati più importanti finora pubblicati arrivano solo a dirci che mai, come clinici, possiamo garantire di risolvere o migliorare sempre il quadro seminale in uomini che presentano questa patologia e che l'indicazione chirurgica non dovrebbe mai essere data se non dopo una completa ed attenta discussione, con la coppia che ha problemi a riprodursi, sulle incertezze dei risultati che si possono ottenere (grade B recommendation delle Guidelines dell'European Association of Urology). Questo è ben diverso da quello che le è stato riferito. In sostanza quello che possiamo dirle è che l'intervento non porta sempre ai risultati che speriamo di ottenere. Comunque, detto ciò, a questo punto è bene, se non ancora fatto, consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Scuramente una correzione del varicocele non avrebbe peggiorato la situazione, ma come giustamente anticipato dal collega Beretta forse avrebbe potuto anche migliorare il quadro seminale , con maggiori probabilità se eseguita all'epoca della prima diagnosi che presumo ad oltre un anno fa. Una visita andrologica sarebbe veramente una buona idea.