Utente 165XXX
Buonasera, medici.
Vi chiedo un consulto per due motivi: A) poiché ho necessità di essere indirizzato verso uno specialista che possa affrontare e diagnosticare il mio problema, B) per avere un'idea più chiara su ciò che penso sia dovuto il mio problema, o magari abbattere quell'idea e scartarla tra le ipotesi.

SINTOMI DEL DISTURBO:
-cefalea con cronicità
-sovente dolore alla cervicale
-vista talvolta più o meno offuscata
-forte stanchezza
-difficoltà di concentrazione

INSORGENZA DEL DISTURBO:
Da un anno a questa parte circa, dopo una prova di musica. Sensazione di confusione e senso di svenimento durante il canto, che mi costrinse a sospendere le prove. Più mi impegnavo a cantare, in relazione crescente al tempo di impiego della voce, più i sintomi si facevano intensi. Tuttora se sperimento la voce, avverto le medesime avvisaglie citate.
Ebbi la febbre quel periodo, e anche bronchite mi pare di ricordare.
Da allora ho sospeso ad oggi l'attività di fumatore di sigarette.
Da alloro provo un senso di stanchezza altalenante con insorgenze di cefalea con cronicità quasi quotidiane.

Analisi del sangue a posto, effettuata risonanza magnetica che non ha rilevato nulla circa il disturbo.

Faccio una vita salutare, priva di sport vero, ma non certo priva di impegni. Impegni che sbrigo con negligenza, in maniera raffazzonata e distratta. Ho difficoltà di concentrazione.
Non sono impossibilitato o affetto da disabilità, certo la costante sensazione di privazione di energie vitali non è indifferente ed in alcuni campi limitativa.

Non sono certo la sezione sia quella corretta, ma dal momento che la quasi nascita del disturbo collima con l'attività correlata a tale categoria di interesse medico, auspico di aver inserito le sufficienti informazioni.
Grazie,
buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Ronzani
24% attività
4% attualità
16% socialità
MORLUPO (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
GEntile Utente, escluse cause organiche, i sintomi descritti potrebbero deporre per un problema originato nella sfera psicologica. Le converrebbe vedere se presso il CSM di zona o il consultorio familiare può trovare un bravo psicologo per formulare un quadro diagnostico.