Utente 377XXX
Salve, con mio marito sono ormai 2 anni che stiamo cercando di avere un figlio, ma ancora questo evidentemente non ci è donato. Io ho 34 anni compiuti e lui 42 compiuti. Abbiamo eseguito una serie di analisi: mi sono sottoposta a dosaggi ormonali, esami di virologia, micologia, parassitologia, batteriologia, autoanticorpi in cui tutto è risultato andar bene. Mi sono sottoposta a isterosalpingosonografia in cui è stata riscontrata mancanza di pervietà tubarica sinistra.
Mio marito ha effettuato un ecocolordoppler dei testicoli in cui si è evidenziato presenza di reflussi sia in clinostatismo sia in ortostatismo, a sn, sul gruppo anteriore del plesso pampiniforme come da varicocele di 2° grado. I testicoli sono normali, si ha una presenza, bilaterale, di piccola falda liquida fisiologica.
Ha fatto pure uno spermiogramma con i seguenti risultati:
ASPETTO PROPRIO
VOLUME 2,5 ml
VISCOSITà NORMALE
FLUIDIFICAZIONE COMPLETA A 30'
ph 8
N.SPERMATOZOI 44 milioni/ml
N.SPERMATOZOI TOT. PER EIACULATO 110 milioni/ml
MOTILITà A 2 ORE 70%
" PROGRESSIVA 50
" DISCINETICA 10
" IN SITU 10
MORFOLOGIA ATIPICI 45%
LEUCOCITI RARI
EMAZIE ASSENTI
ELEMENTI LINEA GERMINATIVA ALCUNI
ZONE DI SPERMIOAGGLUTINAZIONE RARE
CELLULE DI SFALDAMENTO "
CORPUSCOLI PROSTATICI ASSENTI

Mi hanno consigliato di sottopormi ad una laparoscopia per verificare lo stato delle mie tube, anche se io nutro un po di paura riguardo a questi interventi.
Secondo il vostro parere professionale il nostro problema potrebbe solo essere una questione di tempi oppure è bene andare avanti con bombardamenti ormonali, accanimenti o cose del genere i quali sinceramente mi spaventano!!
Se potete suggerirci un buon centro ve ne saremo grati.
Rinrazio anticipatamente della vostra risposta saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
cara lettrice 3776,

il liquido seminale di suo marito sembrerebbe dotato di adeguata capacità fecondante, la mancata pervietà della sua tuba diminuisce del 50% le possibilità di conseguire una gravidanza anche se utilizzate rapporti frequenti e "mirati" al periodo ovulatorio.
Io penso che l'attesa dovrebbe portare , comunque ,ad una gravidanza ma la vostra età ( lei è molto giovane ma da un punto di vista di fertilità,34 anni non sono pochi !!)mi farebbe consigliare di valutare concretamente la possibilità di ricorrere ad una tecnica PMA.
Se vuole mi contatti
Cari saluti
Se vuole approfondir
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
I parametri dell'esame del liquido seminale di Suo marito sono nella norma. La domanda che occorre porsi, come sempre, è se tentare subito una gravidanza assistita o aspettare ancora. E come sempre, a mio modo di vedere, la risposta corretta dipende da quanta priorità ricopre una gravidanza nel Vostro rapporto di coppia. O meglio, da quanta priorità ricopre il raggiungimento di una gravidanza per via naturale nella dinamica del Vostro rapporto. Mi capitano quotidianamente coppie che, pur consigliate verso le pratiche per una gravidanza assistita, vi rinunciano per motivi etici, religiosi, sociali, purtroppo a volte economici. Sono scelte molto delicate, personalissime e da rispettare comunque.
Direi che, considerando la Vostra età anagrafica ed il tempo trascorso nel tentare per via naturale una fecondazione, non sarebbe sbagliato considerare la possibilità di intraprendere subito l'iter per una gravidanza assistita. Questo è il mio parere personale, ovviamente.
Affettuosi auguri per la realizzazione dle Vostro desiderio e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO