Utente 725XXX
E' possibile l'intervento chirurgico per asportare un meningioma ad un paziente ottantenne?A quali rischi potrebbe incorrere nel caso di risposta positiva.Mi piacerebbe avere delucidazioni dal dott.Carlo Mandelli.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se vuole avere una risposta deve postare in NEUROCHIRURGIA e a maggior ragione se dal dr. Mandelli.
[#2] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dott. Catania,farò come lei mi consiglia.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Condivido la segnalazione datale dal dr. Catania, ma poichè il dr. Mandelli finora non ha mai fornito alcun consulto in questo sito, nella realistica possibilità che non legga il Suo post in tempi ragionevoli, mi permetto di farlo io certo che il collega Mandelli potrà condividere il mio parere.
Mi par di capire che Sua mamma ha l'età di 80 anni. Orbene per poter decidere se il rischio operatorio è accettabile è necessario valutare molti parametri clinici, ma soprattutto le caratteristiche del tumore, ovvero le dimensioni, la sua vascolarizzazione, la sede in zone profonde e/o funzionali dell'encefalo.
Se tutte le condizioni per affrontare l'intervento si rilevano accettabili con un basso rischio, allora l'intervento potrà essere affrontato.
E' chiaro però che tali decisioni possono essere prese solo valutando esami generali e specialistici e, non ultima, la paziente.

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dott.Migliaccio,ho letto tutte le sue risposte nel forum inerente ovviamente all'argomento che mi interessa e mi sono fatta l'idea che Lei è davvero molto umano, che vive la sua professione con tanto amore e passione.Ho letto con quanta pazienza consiglia e tranquillizza gente che le scrive con l'ansia e la preoccupazione di essere malata.Altrettanto ha fatto com me,qualcuno dice"non si opera una paziente di 80 anni",io non i credo e Lei me lo conferma.Mi permetta di manifestarle una mia preoccupazione,un rimorso che ho dentro per non aver fatto prima la RMN a mia madre,quando circa tre anni fà ha iniziato con i primi disturbi dell'occhio sinistro,perdita dell'equilibrio,sbandamento.Ecco la dimensione e la vascolarizzazione del mg.mi preoccupa, quanto in questi tre anni sia potuto crescere e qual è il suo grado di vascolarizzazione? Lei in certo qual modo ha messo il dito sulla piaga cioè il mio tormento.Il tempo trascorso inutilmente ha potuto creare danni maggiori?Cmq mia mamma è una persona sanissima,attiva,giovanile, tranne ques'ospite indesiderato che le dà enormi disturbi.Sto aspettando con ansia il 9 luglio quando finalmente farà la RMN,intanto venerdì scorso le ho fatto fare gli esami(elettrocardiogramma,creatinina ecc) in day-hospital.
La ringrazio per avermi risposto,nell'augurarLe buon lavoro La saluto cordialmente.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Cara signora,
innanzi tutto non deve farsi degli scrupoli perchè per i disturbi accusati da Sua mamma 3 anni fa non necessariamente doveva essere fatta una RNM.
Detto questo però mi stupisce che la Sua mamma non sia stata ancora ricoverata e che debba eseguire gli approfondimenti diagnostici in day-hospital.
Come Le acennavo, al fine di programmare con un margine di sicurezza l'intervento, è necessario l'esame angiografico, esame che non può essere eseguito che in regime di ricovero.
RingraziandoLa delle lusinghiere parole rivoltemi, La saluto con cordialità e molti auguri per la Sua mammma.
[#6] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dr Migliaccio,il mg. è stato visto l'11 di giugno dopo una TAC.Il neurochirurgo consultato con il primo esame diagnostico,ha ritenuto utile una RNM con contrasto per meglio monitorarlo prima ha fatto un esame generale per verificare le condizioni di mamma ecco spiegato il day-hospital, il 9 luglio è stata fissata la RM.
(Se ho ben capito Lei ritiene necessario ricoverare mamma già in questa fase preliminare).
Dopol'esame il neurochirurgo deciderà cosa fare,ma già posso immaginare la risposta:" non si può operare è troppo anziana forse è meglio intervenire con la radioterapia,nelle persone anziane tutto va più a rilento"Sono sicura, già qualche medico si è espresso così,che ci posso fare se al sud viviamo ancora questa condizione medievale,a volte vorrei capovolgere l'Italia,per avere una migliore qualità della vita.Tuttavia a me serve la RNM fatta in un presidio ospedaliero per tranquillizzare mamma,lei rimanda dall'anno scorso per una serie di paure,pensi ha paura di morire mentre fa l'esame!
Appena avrò la diagnosi gliela comunicherò e Lei mi dirà cosa fare.
Ho già letto,in altri consulti nel forum,dell'esame angiografico in caso di intervento.
Sono convinta cmq che qualsiasi paziente giovane o anziano ha diritto a tutte le opportunità offerte dalla medicina per stare bene,non crede anche Lei?
Cordiali saluti,grazie di tutto a rileggerLa
PS
Spero mi risponderà anche nel periodo cosidetto"vacanziero" dove è quasi impossibile trovare qualcuno disponibile!
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Cara signora,
nei limiti della ragionevolezza e della condizione umana e morale, se vi sono possibilità di guarigione esse non si debbono negare neanche a 90 anni e oltre.
Tre gg. fa ho operato di stenosi del canale lombare un signore di 85 anni che era quasi ridotto sulla sedia per la maggior parte della giornata,ieri si è alzato dal letto e ha sgambettato per i corridoi del Reparto, oggi è stato dimesso.
Circa 20 anni fa giunse in Ospedale,in coma, apparentemente a seguito di trauma cranico per una caduta in casa, una donna di 84 anni.Eseguita la TAC non vi erano lesioni traumatiche,ma un grosso meningioma. In considerazione dell'età nessuno voleva operarla. Osservando però che alcuni parametri clinici risultavano perfetti (Eletrocardiogramma, esami del sangue, attività respiratoria ecc.) decisi di operarla <nonostante l'età>. L'intervento durò 4 ore, la signora è vissuta ed è morta qualche anno fa all'età di 98 anni.
Durante le vacanze (agosto) rallenterò un po' la partecipazione ai consulti, ma se ne ha necessità può rintracciare il mio numero di telefono.
Cordialmente ed auguri ancora per la mamma
[#8] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
E' meraviglioso quanto mi dice,quasi piango per la gioia! I due casi di cui mi ha scritto hanno suscitato im me tanta tenerezza e commozione.
Inoltre Lei mi ha ridato la speranza e la gioia di sognare,mi sento proiettata nel futuro con più ottimismo.
Ma come già Le dicevo non mi arrenderò di fronte a un semplice "impossibile".
La potrò contattare ai numeri telefonici indicati nel suo profilo o ve ne sono altri,in tal caso porebbe inviarmeli all'indirizzo e-mail:mamanetbebe@virgilio.it?
Grazie, cordialmente La saluto.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Certamente!
[#10] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
Grazie!
Dopo la RNM ci risentiremo,si ricorda è per il 09.07.08 alle 15.30.
Non so se avrò subito l'esito,io me lo auguro dato che il neurochirurgo sarà in sede.
A risentirci poi,cordialità e buon lavoro.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
D'accordo.
Buona serata!
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
.
[#13] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
Grazie,a presto.
[#14] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera dottore,ho saputo oggi pomeriggio e telefonicamnte l'esito della RM.Il mg.è grande 3 cm. e non presenta vascolarizzazioni gravi ed evidenti,il neurochirurgo mi ha fissato un appuntamento per il prossimo mercoledì per una più attenta e precisa valutazione del caso e per eventuali decisioni.
Lo so che è poco o niente quello che Le sto comunicando,ma ci tenevo a contattarLa.
Sono più serena perchè non sembra poi così grave.
Cordiali saluti,a presto.
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Ascolti cosa Le dirà il collega. Penso però che, stante le dimensioni, l'intervento non è propriamente indicato.
Cordiali saluti
[#16] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dott.re,perché escludel'intervento?E' per le dimensioni dell'mg?In tal caso che altro si potrà fare? Dalle poche informazioni che ho il mg tende a crescere con processo irreversibile,e con gravi conseguenze per il malato.
Per mamma già c'é un danno: dall'occhio sinistro non vede con perdita della mobilità.Senza contare i disturbi fisiologici,aumentano giorno dopo giorno.
In più c'è un edema perilesionale.Non sarebbe meglio intervenire chirurgicamente?
Che mi dice della iperostosi?Ci potrebbe essere , ci sarà?Che zona potrebbe interessare?
La saluto cordialmente.
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Mia cara signora,
io La ringrazio per la stima e la fiducia, ma le mie capacità divinatorie non sono molto sviluppate.
Come faccio a darLe con certezza una indicazione chirurgica, senza vedere la paziente, senza valutare gli esami eseguiti. Non so neanche in che sede precisa è il meningioma e se i disturbi siano o meno correlati con esso.
Poi il meningoma, salvo che non sia la rarissima forma maligna, cresce lentissimamente negli anni. Se c'è edema perilesionale, forse non è un meningioma, non lo so!
Le ripeto, ascolti il parere del neurochirurgo, ma se vuole anche il mio devo darmi elementi sufficienti e diretti per potermi esprimere con sufficiente certezza.
Attendo notizie
[#18] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dott.
le trasmetto l'esito della RM.
Presenza di formazione espansiva extrassiale a sede temporale sinistra,del diam.di circa 35 mm a segnale disomogeneamente isointenso,tale lesione da riferire a mg,ha base d'impianto sulla dura sfenocavernosa e si associa ad edema perilesionale del parenchima contiguo.
Sistema ventricolare sopra e sottotentoriale in sede,nella norma per morfologia e dimensioni.
Attendo Suo parere,grazie e a presto.
[#19] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Cara signora,
mi invii la Risonanza Magnetica per Posta Celere al mio domicilio.
Per l'indirizzo mi telefoni al cell. che trova cliccando in alto qui a sinistra sul mio nome.
A presto
[#20] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dottore,per il suo interessamento Le invierò tutto al più presto.
A risentirci.
[#21] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
Voglio ringraziare questo sito e in particolare il Dott.Migliaccio per l'aiuto e i preziosi suggermenti.
Mia mamma è stata operata all'Ifo di Roma dal Dott.Pompili Alfredo e dal suo staff.
L'intervento non solo è ruscito in pieno ma non ci sono stati effetti collateerali o postumi, mamma sta benissimo soffre solo ed unicamente di visione doppia all'occhio perchè il meningioma è stato diagnosticato in ritardo.
Ogni giorno che passa recupera.
Grazie,grazie e complimenti davvero per la grande professionalità dei medici del sito.
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Grazie per le parole rivolteci e mille auguri per la Sua mamma.
[#23] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
La ricorderò sempre con tantissima stima.