Utente 104XXX
Salve,

Il 3 luglio ho tamponato un tir mentre andavo al lavoro... Per fortuna me la sono cavata con lesioni "lievi" rispetto a quello che poteva succedere.
Ho riportato due tagli nel viso e, accertati al pronto soccorso, dolore al collo e un ematoma sul ginocchio destro, nella parte superiore (penso di aver sbattuto sotto al volante).
L'altro giorno sono andata a fare la visita di chiusura all'Inail, l'attendevo con ansia perché speravo in un cunsulto medico che portasse ad un iter per diagnosticare i dolori che ho tutt'ora, ma l'infortunio è stato chiuso, non so con che responso e mi ha deto che se ho male, mi devo recare da un ortopedico. Ma se ho ancora dei problemi, come puoi chiudere l'infortunio? Mah!
Allo stato attuale ho ancora delle tensioni al collo, che si diramano verso la spalla destra. Spesso mi alzo che sono indolenzita. Subito dopo l'incidente avevo provato con delle pastiglie di miorilassante, ma senza ottenere dei benifici.
Ma la cosa che mi preoccupa di più è il ginocchio. Ero andata anche da un fisiatra, che mi ha detto che è un problema posturale. Effettivamente il tutto inizia con un piede messo male o posizioni sbagliate, ma adesso è da natale che ho un continuo fastidio al ginocchio, come se dovesse scrocchiare, e mi fa male dietro, sul lato interno. Anche quando sono ferma a letto sento questo fastidio/dolore e quando cammino, il tutto diventa quasi insopportabile.
E non passa... Cosa devo fare? AL pronto soccorso mi aveva fatto una radiografia, con risultato negativo.

grazie.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La sua storia clinica è abbastanza eloquente per una possibile patologia del ginocchio del comparto capsulo legamentosa più che di quello osseo.
Lo stato delle ossa può essere valutato con una radiografia ma lo stato dei tessuti deve essere esplorato con una TC o, meglio ancora, con una risonanza magnetica.
Il mio consiglio è, oltre quello di chiedere un consulto dello specialista del ginocchio, di effettuare tali esami per una precisa valutazione del danno.
AUguri
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Grazie,

sto cercando, tramite esperienze e consigli, di trovare lo specialista migliore nella mia zona.
Ho 33 anni e sono abbastanza sportiva. trovarmi con un problema del genere e il medico dell'inail che non se ne prende cura, mi ha lasciato veramente perplessa... Già devo convivere con una cicatrice sul volto... E mi ha detto che non è nulla...
Avendo dei legamenti molto lassi (sono una ex ginnasta), ho paura che anche la mia postura di avere le ginocchia introflesse, possa fare dei danni.
Ma se ho qualcosa di "rotto", al giorno d'oggi che possibilità ci sono di tornare come prima?
Riguardo alla tensione al collo? che sia da controllare anche quello?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Credo che le sue domande possano trovare una risposta migliore attraverso un dialogo diretto con il collega che la visiterà.
AUguri