Utente 333XXX
Salve e grazie a chi eventualmente risponderà. Ecco il mio problema.
Accovacciandomi e di conseguenza piegando le gambe al massimo, o anche solo piegando la gamba destra da seduto a modi che il piede finisca sotto il sedere, ho un fastidio particolare al ginocchio destro. Al tatto, premendo abbastanza forte, sento un dolore sotto pelle che brucia anche, e dura per qualche secondo. La zona precisa è a destra, sopra la rotula. In pratica, in alto a destra, non sulla rotula, quasi sulla parte esterna. Per capirci, è quella protuberanza, non so se ossea ma credo, che spunta sopra la rotula quando si assumono certe posizioni. Ripeto, accade solo facendo tutto ciò. Cammino regolarmente e faccio sport senza sentire dolori. Però mi incuriosisce sapere cosa sia questo "dolore bruciante", chiamiamolo così, abbastanza fastidioso. Sapreste dirmi di cosa si tratta?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Stella
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Buonasera,
in genere un dolore bruciante (dolore urente) non accompagnato da segni di infiammazione (rossore, turgore) o altra patologia locale evidente, è indicativo di dolore neuropatico.
Il dolore neuropatico è generato da una lesione (compressione, lesione meccanica, chimica, infettiva , stiramento ecc) di una struttura nervosa periferica (radice nervosa, nervo) o centrale.
Il fatto che il dolore compaia con una flessione molto marcata potrebbe essere dovuto ad uno stiramento di una struttura nervosa.
Poichè il dolore non è spontaneo ma compare in una situazione estrema non credo che sia necessario, per ora, un approfondimento diagnostico particolare. Ne parli comunque con il suo medico curante e segnali ogni variazione di questo dolore.

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
Grazie della risposta e intanto le dico che il mio medico ha detto, in parole povere glielo spiego, questo: c'è un tendine che corrisponde alla zona dove io, toccando col ginocchio flesso sento bruciore, ed è proprio quello che in seguito ad un allungamento brusco (gioco a tennis) si è come leggermente staccato dall'osso, ma non del tutto (mi ha fatto l'esempio dell'edera che si stacca dal muro). Non è niente di grave e mi ha consigliato di fare stretching a pancia in giù con le gambe all'insù dietro.
Non so se mi sono spiegato grazie ancora.
CORDIALI SALUTI, Matteo.