Utente 302XXX
Gentili dottori, espongo questo mio problema che condivido da sempre ma che ultimamente sto notando..
Ho 22 anni e soffro di una disfunzione erettile di tipo psicologico eccertata da un sessuolgo e anche dal mio dottore che pero non mi ha controllato i genitali ma ha subito afferrato il problema. Ho scelto la terapia con cialis per cercare di sbloccarmi da quest'ansia che mi nasce nei rapporti occasionali, quando ero fidanzato non ho mai avuto questo problema, tranne la prima volta con lei. Arrivo al punto, ho assunto poche volte finora il cialis, e mediamente ne ho assunto circa 4-5 mg e la sensazione è come se avessi un rialzo ormonale dato che anche in flaccidita mi ritrovo per 48 ore pene e testicoli piu grandi. Il fatto è che anche senza cialis il volume dei miei genitali mi è sempre apparso variabile, ci sono periodi in cui me li ritrovo di dimensione ridotta e mi sembra che anche la mia libido sia ridotta, e giorni in cui il tutto sembra piu ingrossato con testicoli pendenti ed ho sempre avuto la sensazione di una libido piu accentuata.secondo voi si tratta di qualche oscillazione del testosterone? Eppure la cosa è strana xke quando ero fidanzato anche se stavo nel periodo in cui mi sentivo i genitali rimpiccioliti, l'attivita sessuale era normale, ma quando ero nel periodo in cui il tutto era piu ingrossato, le sensazioni e le emozioni del sesso erano piu ampliate! Vi ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

premesso che per fare una diagnosi serve sempre una visita e quindi nel caso specifico un esame obbiettivo dei genitali, quindi lo specialista indicherà quali esami siano necessari per formulare una diagnosi. Quindi si confronti con lo specialista e se poi servisse ci faccia sapere.

Cordiali saluti