tsh  
 
Utente 172XXX
Buonasera, mio padre e' un cardiotrapiantato da 13 anni. Pochi giorni fa in seguito ad un cambio di terapia con diminuzione di ciclosporina (che non gli ha mai dato problemi), i m3dici hanno inserito l'everolimus. Dopo solo 7 gg di terapia a basse dosi (0, 25 mat e sera + 50 ciclosporina per 4 giorni e poi 0, 50 everolimus matt, 0, 25 sera + 50 matt e sera ciclosp per altri 3 giorni) ha avuto malessere generale, dolori muscolari tipo influenza, una febbre strana che e' durata solo poche ora (37, 4 a pranzo, poi 38, 4 ore 17, poi scesa a 36 a ena), dolore spalla destra vicino alla scapola, stomatite,un grosso heoes labiale, dolori alle gambe.A questo punto al settimo giorno i suoi medici hanno deciso di sospendere l'everolimus. Ha fatto le analisi del sangue e sono risultati alterati i seguenti valori:ves (32), pcr (1, 72), tsh (4, 39 - lui ha tiroidite au5oimmune e prende 100 mg di eutirox), ck (497), CK-MB (14).Invece: LDH 168, mioglobina 31, tropoina alta sensibilita 9, 02. Loro hanno parlato di danno muscolare, io sono spaventata del fatto che ci sia danno cardiaco. Cosa ne pensa? Ha fatto ecg tutto ok (ha da due anniun bbsx stabile, prima intermittente), ha fatto ecocuore tutto ok anche se ha una ridotta frazione di eiezione (38%) per via di quel decadimento dell'organo tipico dei trapianti e motivo che ha indotto i medici ad introdurre everolimus. Tra qualche tempo vorrebbero riprovare anche se i sintomi che ha avuto secondo loro sarebbero da ricondurre a questa medicina. Cosa ne pensate? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo che i colleghi abbiano ragione. Si affidi ai loro consigli. Per via telematica noi possiamo solo cercare di comprendere cosa stia succedendo, ma alla fine è importante che il problema sia seguito nella vita reale da medici che conoscono bene il paziente.
Saluti cordiali