Utente 327XXX
Gentile Dottore,
Questa mattina mentre stavamo facendo alcuni lavori in casa quello stupido del mio ragazzo mi ha dato per sbaglio una forte botta nella schiena. Si è girato di scatto mentre mi stavo rialzando e non ho capito se con il pugno o con un gomito mi ha colpita a destra nella parte centrale della schiena. L'impatto è stato subito doloroso ma sinceramente non credevo mi avrebbe fatto male a lungo. Ora invece ho un forte dolore alla parte destra della schiena, che aumenta se mi muovo, mi chino o sto sul fianco, mi prende anche la parte superiore del gluteo e ho la sensazione sia indolenzita anche la gamba.
Può essere abbia preso un nervo? La zona è al momento solo arrossata ma si vede distintamente dove è arrivato il colpo perché al tatto il dolore è molto forte.
Le chiedo se posso stare tranquilla perché si tratta solo di un dolore da trauma o se può esserci qualche danno magari agli organi interni o alla schiena che è meglio indagare rivolgendomi pronto soccorso o al mio medico domani?
La ringrazio tanto e le auguro una buona giornata.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
È impossibile stabilire cosa sia successo solo in base alla descrizione, a parte che non è chiara la sede del trauma ("a destra nella parte centrale della schiena" non dice molto) . Se la contusione è stata violenta è normale che la zona sia arrossata e dolente, sia spontaneamente sia alla palpazione sia ai movimenti, meno normale che il dolore sia irradiato all'arto inferiore. Se il dolore persiste può essere preferibile ricorrere al Pronto soccorso.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dottor Donati,
La ringrazio per la cortese risposta.
Il giorno dopo mi sono recata in pronto soccorso su consiglio del mio medico in quanto il dolore non accennava a diminuire e facevo grande fatica a muovermi.
Mi hanno fatto un lastra e per fortuna non vi erano fratture di alcun tipo ma solo un forte trauma lombare.
A distanza di ormai due settimane il dolore è praticamente scomparso.
Permane però un lieve dolore alla gamba destra, il lato dove è avvenuto il trauma, è quasi un senso di pesantezza alla coscia e dietro il polpaccio che diventa un formicolio sotto la pianta del piede.
A suo parere può essere collegato al trauma?
Vorrei escludere un eventuale problema circolatorio, soprattutto perché è limitato alla gamba destra.
Cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La sede del disturbo così come descritto sembra essere quella del nervo sciatico. Potrebbe essere conseguenza di una discopatia lombare. Consulti il medico curante per valutare il da farsi.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore mi permetto di scriverle nuovamente nella speranza di fare chiarezza su alcuni sintomi che perdurano ad alcuni mesi dal trauma.
Dopo l'evento di cui le ho parlato ho avuto dolore alla schiena per circa un mese ma che poi è andato svanendo. Ho però una sensazione di indolenzimento e pesantezza alla gamba destra, il lato dal quale vi è stato il trauma, e una sensazione di leggero dolore e formicolio al piede destro. Ho notato inoltre una scarsa sensibilità sotto il dito anulare.
Sto facendo un ciclo di incontri con un osteopatia che mi stanno aiutando parecchio a livello cervicale e lombare, l'osteopata sostiene che il fastidio a gamba e piede possa essere legato al trauma.
Secondo lei è possibile dopo tanti mesi che i miei disturbi abbiano origine da questo trauma o è necessario approfondire tramite visita specialistica o esami appropriati?
Ho effettuato recentemente una visita neurologica in seguito a ripetuti episodi di parestesie con esito fortunatamente negativo.
Aggiungo che in alcune posizioni, per esempio se mi accovaccio sento proprio dolore al collo del piede destro e al retro del polpaccio...
Può essere un'infiammazione nervosa o qualcosa di diverso?
La ringrazio e le chiedo scusa per le innumerevoli domande ma pur non essendo dolori di grave intensità mi danno qualche preoccupazione non riuscendo ad individuarne la causa
[#5] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Se il neurologo ha detto che non ha nulla immagino che L'abbia interrogata, ascoltata e visitata e che abbia chiesto degli esami specifici (RMN, elettromiografia, ecc) che non hanno evidenziato nulla. È quindi evidente che io a distanza, solo in base alla descrizione, senza averLa visitata e senza aver visto gli esami eventualmente necessari, non ho nessun elemento più di lui per rispondere alle Sue domande, e comunque qualsiasi ipotesi io possa avanzare sarebbe del tutto inutile proprio perché ipotesi. Valuti con il Suo medico se non sia necessario consultare un ortopedico esperto in patologie vertebrali. Avrebbe dovuto farlo prima di rivolgersi all'osteopata, che anche se ha un dott. davanti al nome quasi mai è un medico (in ogni caso può controllare qui http://application.fnomceo.it/Fnomceo/public/ricercaProfessionisti.public;jsessionid=72149107C707FA0E19EC91357ADDE205 )
Cordiali saluti