Utente 238XXX
Salve,
ho 39 e da qualche mese ho bruciori forti al petto alto(sempre in concomitanza di situazioni pressanti o nervosismo...esempio in ufficio).
I dolori coinvolgono anche entrambe le braccia fino ai polsi.
La durata è di quasi tutta la giornata con picchi quando ci sono situazioni pressanti.2 anni fà ho fatto tolto la coliciste per calcoli e 9 mesi fà ho fatto esami di elettrocardiogramma, ecografia al cuore e prova a sforzo,tutte con esito buono.Sono in un periodo di forte ansia ma non riesco a capire quanto uno stato di ansia posso provocare un bruciore cosi forte al petto e coinvolgere anche le braccia .....Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, da quanto riporta posso solo dirle che il cuore non sembra essere responsabile dei suoi disturbi, vista anche la negatività del test da sforzo. Questo non vuol dire che lei non ha nulla, ma che è altamente probabile che il cuore non ne sia responsabile.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore.
Effettivamente durante il fine settimana lontano dalle tensioni lavorative non avverto questi dolori.
Inoltre il sabato faccio circa 6 km di camminata veloce con discrete accelerazioni e non ho dolori anzi mi sento molto meglio.

E' che l'assunzione che fosse il cuore per me era facile.Se durante una emozione forte ,una tensione o un nervosismo al lavoro mi capitavano sempre questi bruciori petto alto e in concomitanza mi tiravano i polsi e le braccia ovviamente uno pensa che possa essere unicamente un problema di cuore.
Quindi dottore lei mi dice che un forte bruciore(dolore) al petto alto forti in situazioni di tensione emotiva e dolori alle braccia non necessariamente sono il cuore?e come faccio a procuramerli? creo una tale tensione muscolare da provocarmi questi dolori?oppure mi genero una gastrite o ulcera talmente forte da assumere gli stessi sintomi di un problema al cuore?

A volte ci credo altre volte i dolori sono così forti che non riesco a credere di provocarmeli da solo.

Ricapitolando:test al cuore di 8 mesi fa positivi + una normale attività sportiva( non costante ma sempre presente) devono assolutamente farmi rassicurare che devo solo risolvere problemi di emotività?Una gastroscopia sarebbe ottimale? visto che nonostante la laparoscopia fatta due anni fa per la coliciste la gastroscopia è un esame che non ho mai fatto.
Grazie mille per la sua consulenza
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Quello che lei riporta può essere compatibile con problemi cardiaci, ma la negatività del test da sforzo tranquillizza. E' anche possibile che il risultato del test sia falsamente negativo, ma occorre valutare globalmente il rischio di avere una cardiopatia e questo non posso farlo io a distanza, ma solo un cardiologo di sua fiducia al quale le consiglio di rivolgersi.
Saluti