Utente 305XXX
Salve e buona giornata!
Ho 23 anni, ed ho una familiaretà importante per quanto riguarda le malattie cardiache-
Mio padre soffre di ipertrofia settale ostruttiva, con conseguente scompenso cardiaco, fibrillazione atriale e valvole mitralica e aortica con insufficienza moderata.
Mia madre soffre di ipertensione, ed inoltre entrambe le mie nonne sono morte sulla 60ina di infarto.
Detto ciò vista la familiaretà, io vado a controllo ogni 2/3 anni. L'ultima visita risale ad aprile del 2013, e fino ad allora tutto tranquillo.
Ultimamente però sto accusando alcuni sintomi:
- Cardiopalmo( senza tachicardia), soprattutto: Quando urino , quando dormo( sento il battito del cuore dappertutto, anche nell'orecchio, dietro la schiena, quando mi metto di lato ecc ecc), quando mi alzo da una posizione seduto o sdraiato ( in questo caso accompagnato da giramento di testa) ecc ecc.
Affaticamento: A parte la mia giovane età, sono un soggetto sportivo ( pratico calcio da quando avevo 14 anni , e palestra da 17 anni), e peso 74kg su 179cm, ma ultimamente ( C'è da dire però che a causa studi ho smesso di allenarmi da 5/6mesi)
accuso dispnea e tachicardia ogni qualvolta faccio uno sforzo, dal fare una corsettina al prendere la legna per accendere il camino.
Per esempio l'altro giorno, è scappato il mio cagnolino, l'ho rincorso, correndo per una 30ina di secondi intensamente, e quando mi sono fermato, oltre che ad una forte dispnea( quasi apnea), avevo il cuore che batteva talmente forte che mi dava l'impressione di mancare qualche battito (extrasistole? è possibile dopo uno sforzo?)

Chiamai il mio cardiologo per un consulto,ma per cellulare mi liquidò dicendomi che avevamo da poco fatto il controllo ( nemmeno un anno) e che non dovevo preoccuparmi perchè il mio cuore risulta in buona salute.

Voglio chiedervi: tutti questi sintomi che prima non avvertivo sono fisiologici?

L'affanno che provo per ogni minimo sforzo è giustificato dal fatto che non faccio attività fisica da 5/6 mesi, anche se sono ormai 10 anni che pratico sport in modo regolare? bastano 5 mesi per farmi sentire cosi?

Dovrei fare qualche esame aggiuntivo?
P.s. Non so se puo essere correlato, ma soffro anche di ernia iatale e reflussogastroesofageo.

grazie anticipatamente e buon lavoro!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo che fondamentalmente il suo sia un problema di ansia (giustificato o meno)....Se lei è seguito da un cardiologo che ha escluso problemi non vedo perchè continuare a pensare di averli (anche se la familiarità della quale ha parlato è importante). Ha un'età per la quale conviene godersi la vita e non pensare a problemi che potrebbero insorgere domani (ma che non è assolutamente detto che sarà così).
Cordialmente