Utente 334XXX
Gentile Dott. ho da circa 5 mesi dolori all'anca sx, alla zona lombare e inguinale sempre sx lo specialista ortopedico mi ha fatto un'infiltrazione nella zona dolorante dopo che una serie di iniezioni prescritte dal medico curante non avevano dato alcun effetto. Ho fatto una radiografia al rachide lombo sacrale la cui diagnosi è la seguente: somi vertebrali in asse-note degenerative spondilartrosiche con accenno ad osteofitosi margino somatica,
Lieve riduzione in altezza di spazi intersomatici lombari-peduncoli vertebrali normalmente visibili-noteartrosiche interapofisarie posteriori in particolare da L3 a S1
Purtroppo il dolore persiste e desidererei sapere se ci fosse qualche altra terapia da seguire oltre quella farmacologica. ringrazio sentitamente e porgo distinti saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
8% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Per sapere quali trattamenti siano appropriati bisogna prima aver fatto la diagnosi, e questa mi pare che non sia stata fatta : Lei parla di dolore all'anca e al rachide lombare, ma non si capisce qual è la "zona dolorante" dove è stata fatta l'infiltrazione, ma soprattutto non si sa a seguito di quale diagnosi (anche presunta) è stata scelta questa terapia. Il referto della radiografia (che, occorre sottolinearlo, non è una diagnosi) descrive la presenza di artrosi e discopatie, tutti elementi compatibili con l'età e, soprattutto, non automaticamente responsabili dei disturbi che riferisce. Le consiglio di chiarire con l'ortopedico l'origine dei Suoi disturbi; in alternativa può consultare un medico fisiatra per una valutazione sia della colonna sia del bacino per decidere una cura appropriata, che potrebbe consistere in terapie mediche e fisiche.
Cordiali saluti