Utente 334XXX
Salve,
Vi scrivo per avere delucidazioni per quanto riguarda l'ileostomia.
Ho auto un intervento il 16 di dicembre per via di aderenze intestinali ma durante l'operazione i medici hanno trovano un grave stato dell'intestino con briglie, asportandomi anche 40 cm di intestino attaccatosi sotto la milza. Dopo 5 ore di intervento nei giorni successivi per la canalizzazione ho avuto un peggioramento perchè nella parte di intestino che era stata precedentemente collegata si è formato un edema. Giorno 21 di dicembre sono stata rioperata e ileostomizzata. A distanza di un mese sono stata a controllo ma i medici hanno detto che per fare l'esame per la canalizzazione vogliono aspettare. Volevo chiedere se durante l'intervento di ricanalizzazione è necessario l'uso del sondino naso gastrico? Una volta rientrata la stomia ci possono essere rischi per quanto riguarda il condurre una vita "normale"?
Ringrazio in anticipo per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il sondino lo terrá solo per breve e successivamente all''intervento potrà condurre una vita del tutto regolare.

Cordialmente

[#2] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per l'immediata risposta.
Può essere inserito anche durante l'intervento in anestesia generale?

Scusi l'ennesima domanda.

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
4% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Il posizionamento del sondino può essere effettuato anche Intraoperatoriamente .
Scopo della sua applicazione e ' di ridurre la distensione intestinale nel periodo postoperatorio che precede la canalizzazione.
Saluti
[#4] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente. Non si preoccupi.