Utente 334XXX
Gentili medici dopo un rapporto sessuale non protetto avvenuto 2 anni fa ho avuto dolori nella parte destra dell'addome,pensando fosse appendicite,ma dall'ecografia non risulto',allora optaono per uretra infiammata,infine per ernia inguinale con iperattivita' del riflesso cremasterico.
IN conclusione dopo 15 giorni l'urologo mi diagnostica Flogosi prostatica con calcificazioni ma abatterica.
Tuttora dopo numerosi accorgimenti e farmaci ne soffro,nella minzione e nel dolore da seduto.
Dopo un anno circa ho iniziato a manifestare dolori articolari e scricchioli delle articolazioni di tutto il corpo.

Chiedo vi puo' essere una correlazione magari con un batterio non diagnosticato tipo la gonorrea?
Inoltre da quel momento il pene odora di marcio nonostante lo lavi tutti i giorni.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

se prostatite abatterica vuole dire che non è stato riscontrato alcun battere alle valutazioni colturali fatte, gonococco compreso.

Risenta ora il suo urologo e nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html,

http://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  


dal 2014
Si dottore capisco ma dopo 3 visite urologiche e diversi antibiotici e antinfiammatori e sopratutto senza che mi sia mai stata fatta un' ecografia transrettale io mi ritrovo a urinarmi nelle mutande poiche' non svuoto bene la vescica almeno che non applichi una digitopressione sotto i testicoli.
Le sembra una cosa accettabile a lei?
La verita e che la medicina occidentale non sa curare le cause di prostatiti non causate da batteri limitandosi a somministrare farmaci inutili.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non so se la medicina "orientale" dia indicazioni più mirate e precise senza aver fatto una attenta valutazione colturale ed ecografica.

Risenta, in diretta, ora almeno il suo medico di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

la "prostatite" è una "brutta bestia" della urologia.
Spesso dolori persistono per mesi, anni senza un dato specifico, obiettivo " Sindrome del dolore pelvico".
Consiglio sempre ai miei pazienti di farsi seguire dallo stesso specialista. di fare con rigore esami colturali delle urine e dello sperma, di fare una valutazione ecografica della prostata, vescica, vescicole seminali, di seguire un attento regime alimentare, attività fisica, regolare attività sessuale.
In genere se ne viene a capo
Cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il suo sfogo mi sembra un pò sopra le righe e in alcuni punti un pò scontato e da "cronaca nera" contro i medici e la medicina "occidentale" in generale,

Ha forse avuto la sfortuna di incontrare gli specialisti sbagliati ma anche lei non deve essere una persona troppo facile e paziente visto che sembrerebbe pretendere indicazioni diagnostiche e trattamenti terapeutici che forse, dico forse, per il suo problema clinico specifico potrebbero non essere utili.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
 Staff Medicitalia.it
44% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
forse ha scambiato questo sito per un blog di politica, ma così non è: qui cerchiamo di fornire semplicemente dei CONSULTI ONLINE, ed i professionisti iscritti rispondono a titolo gratuito ed in modo volontario: da parte nostra non richiediamo particolari orientamenti politici per accedere al sito, ma solo l'iscrizione all'albo.

Se lei ha da fare accuse di abusivismo è bene che le circostanzi con nomi e cognomi facendo, da buon cittadino, denuncia alle autorità competenti. Fatte in questo spazio sono inutili e risultano solo una generica offesa per i partecipanti al sito (dubito che chi visita abusivamente nel garage abbia un account su Medicitalia.it e si mostri sul web con nome e cognome).

Quindi pur comprendendo la sua frustrazione per il problema di salute che la affligge, tenga presente che esistono delle linee guida a cui tutti devono attenersi, viceversa saremo costretti non solo ad oscurare il messaggio ma anche a bannare il suo account.

Grazie per la collaborazione,
staff@medicitalia.it
[#7] dopo  


dal 2014
Gentile dott.Beretta se allude che io possa avere problemi diversi magari della sfera psichica solo perche' ho esplicato dati di fatto e episodi realmente avvenuti che tra l'altro sono l'ordinario oggi e sono sicuro ne esistono anche tra i suoi pazienti.
Per il resto ho semplicemente detto che il sistema e' questo e che voi ne fate parte e cio' implica anche la salute si noi cittadini che non siamo tutelati se non pagando cifre elevate per accedere a cure in tempi brevi.
VOI SIETE GLI ATTORI PROTAGONISTINE VE LA SCANSATE.

PER QUANTO RIGUARDA IL MODERATORE VOGLIO SEMPLICEMENTE DIRGLI CHE ORMAI LO SANNO TUTTI MA PROPRIO TUTTI CHE QUESTI SUGGERIMENTI O OPINIONI SERVONO A PORTARE L'UTENTE ALLA VISITA PRIVADA PRESSO IL PROFESSIONISTA ISCRITTO SU QUESTO SITO
[#8] dopo  
 Staff Medicitalia.it
44% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Ok, è evidente che allora per lei non possiamo essere di nessun aiuto, quindi questo consulto è semplicemente una provocazione per screditare.
Procediamo ad eliminare il suo account per non farle perdere altro tempo inutilmente.