Utente 334XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 22 anni e venerdì ho avuto per la prima volta delle coliche renali molto forti, al PS mi hanno fatto radiografia ed ecografia ed è risultato un calcolo di 5mm alla fine dell'uretere di sinistra.
Adesso sto seguendo la terapia prescritta e a fine settimana vedrò nuovamente l'urologo per una visita di controllo. Mi hanno detto di filtrare le urine per vedere se il calcolo viene espulso e, nel caso, analizzarlo.
Ho tre domande: è possibile che io abbia espulso il calcolo subito dopo aver fatto l'ecografia?
Inoltre è da circa un anno che soffrivo di mal di schiena, solo e unicamente a sinistra e solo e unicamente nel punto dove ho provato il dolore delle coliche. Le due cose possono essere correlate o è una coincidenza? Il dolore era sempre e solo lì, sembrava un comune mal di schiena, a volte più forte ma niente a che vedere con l'intensità delle coliche.
E poi mi chiedevo se fosse normale che il rene faccia ancora un po' male..
Grazie mille!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signorina,
l'espulsione di un piccolo calcolo è spesso inavvertita nella femmina, ma comunque può essere sospettata se i sintomi irritativi "bassi" (dolore pelvico, bruciore) legati al passaggio dall'uretere in vescica scompaiono improvvisamente. Il senso di peso lombare può invece persistere ancora qualche tempo, in particolare se la colica è stata violenta. D'ogni modo il controllo ecografico a distanza è assolutamente necessario, a meno che veramente si riesca a recuperare il calcolo intero.
Le consigliamo la lettura di questo nostro articolo, nel quale l'argomento viene opportunamente approfondito:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1194-coliche-renali-trattare-sintomi-risolvere-problema.html

Saluti
[#2] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio molto per la risposta, seguirò il suo consiglio e leggerò l'articolo.. grazie ancora!!