Utente 260XXX
Salve,
a mia madre di 61 anni è stato diagnosticato del liquido (ascite) dopo ecografia addominale.
Ha fatto subito tc addominale con mezzo,di contrasto dalla quale sono risultati oltre al liquido endoaddominale in sede periepatica, perisplenica, ispessimento della seriosa peritoneale a carico del Douglas, dei linfonodi al polmoni (5) che vanno dai 4 ai 6 mm ed ispessimento pleurico in sede basale posterire. Il resto della tc addominale non presenta niente di significante se non il fegato un po' ingrossato.
Mia madre a luglio del 2013 ha anche effettuato visita ginecologica e tutto era nella norma.
Lunedi scorso ha effettuato gastroscopia e anche li tutto nella norma.
C'è da preoccuparsi per quanto riguarda patologie tumorali?
Se si quali sono i primcipali indiziati? L'ascite legata anche a questi linfonodi ai polmoni è da collegare a qualcosa di grave?
Quale altra diagnosi si potrebbe ipotizzare oltre tumori?
Attendo con ansia vostro riscontro.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
I dati da lei forniti sono, purtroppo, scarni e non consentono un orientamento diagnostico.
Deve affidarsi agli specialisti che seguono il caso di sua madre per avere delucidazioni sul loro orientamento diagnostico,
a volte può essere necessario ricorrere al prelievo di liquido ascitico per ottenere ulteriori indicazioni o, addirittura, la diagnosi di merito.

Prego
[#2] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
sono state trovate delle masse in tutte e due le ovaie. c'è la possibilità che queste siamo benigne e comunque infiammatorie che provocano ascite?

so che poi i medici valuteranno la cosa, ma quello che le chiedo è solo se questa è un'ipotesi possibile.
grazie
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Questa sua ulteriore precisazione mi permette di scriverle che
fra le varie cause dell'ascite esiste anche la patologia ovarica.

Naturalmente questi pochi dati rendono non utile nè corretto avventurarsi in ipotesi diagnostiche di benignità/malignità.

Prego