Utente 447XXX
Egregi Dr,
buonasera e custae se vi disturbo nuovamente. La mia anamnesi è nei consulti precedenti Per completare lo screening tiro e paratiorideo ho effettuato scintifrafia tiroide e paratiroidi , che non ha evdenziato ne iperplasie ne adenomi alle paratiroidi , pertanto sto provando ad abbassre il livelli di PTH , correggendo i miei livelli di molto Bassi di Vitamina D , che sono circa 16 mmol.
Si rileva dalle mie analisi anche valori di Ca ionizzato e Ca altini 1.33 e 10.4 rispettivamente.
Il motivo per il qule vi scrivo riguarda la compoarsa di una strana e difficile da descrivere '' fame d'aria'' , intesa non proprio come affanno , ma come necessità di fare spesso delle lungher inspirazioni perchè ho come la senzazione che l'aria non mi basti mai e poi tantissimi sbadigli ed eruttazioni. Questo problema mi perseguita da un mese, all'inizioo non davo peso attribuendolo allo stress di tutti li esami medici poi visto che non passa , e questo mi sta rendendo la vita un inferno , sono andata per ben 2 volte in PS il mese scorso , dove la prima volta mi han fatto emogas ed rx torace , tutto perfetto , e poi emogas analisi che ha evidenziato una lieve acidosi metabolica, cosi' come la seconda volta emogas che evidenza un acidosi pero' piu' lieve ancora della volta precedente , mentre il resto ecg tutto ok. Sabato ho fatto per scrupolo anche ECOCARDIO , e tutto è perfetto , tranne un trascurabile rigurgito tricuspidale.
Detto questo non so che pernsare , non vorrei medicalizzarmi ulteriormente, ma davvero la situazione diventa insostenibile, ho pensato di contattare uno pneumologo .
Per il momento sto assumendo MEZZA cpr di Sequacor da 1,25 al di' , veramente una dose bassissima, ma che ha giovato notevoli e benefici effetti , sulla mia tachicardia sinusale da stress ( l'hotler fatto a marzo 2013 evidenziava solo 75 BESV E tachicardia sinusale)
La cura con Sequacor l'ho iniziata solo 3 settimane fa, ma i miei problemi persistono da prima , quindi non so se il tutto sia da imputare al farmaco che ho letto non dovrebbe essere preso in caso di asma , che io non ho .
Ho pure comprato un saturimetro da dito ,portatile, che mi da sempre valori da 97 a 100 di saturazione, a parte una volta che ero in montagna e mi ha segnato 90 sulle prime due dita e 110 sul 3, quindi non so quanto affidabile.
Sarei felice di ricevere un Vs gradittissimo parere in merito ed anticipatamente ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Personalmente ritengo che tutti i suoi sintomi siano secondari ad una sindrome ansiosa che và assolutamente affrontata in maniera adeguata. Per questo le consiglio di interpellare uno psicologo.
saluti