lobo  tac  
 
Utente 334XXX
buona sera.. chiedo un consulto per mio suocero, sono molto preoccupata. tabagista (20-30 sigarette al dì) alcol (molto) e alimentazione sregolata da sempre, 55 anni, 90 kg. Con degli esami del sangue di routine si sono evidenziati dei valori fuori norma, quindi il medico d base ha prescritto degli accertamenti tra cui tac torace con e senza mezzo di contrasto, il referto è il seguente :
< Motivo dell'indagine: riscontro di piccola opacità al campo polmonare destro in tabagista (6 mm dal campo polmonare medio) ; esame eseguito con tecnica spirale multistrato, prima e dopo somministrazione endovenosa di mezzo di contrasto.
Regolarmente pervia la trachea. Lieve uniforme ispessimento delle pareti dei bronchi polmonari principali, delle loro ramificazioni lobari e segmentarie , come da esito di flogosi cronica.
Quadro di lieve enfisema polmonare, un po' più evidente agli apici. Al segmento basale posteriore del lobo polmonare inferiore sinistro, in sede sovradiafframmatica alla lingula e al segmento basale laterale del lobo polmonare inferiore di destra sono presenti alcune formazioni nodulari, la maggiore con diametro trasverso massimo di 9 mm prive di significativa impregnazione dopo la somministrazione di mezzo di contrasto, da esiti granulomatosi. In sede parascissurale a margine superiore del segmento laterale del lobo medio si riconosce la formazione ovalare a limiti netti con diametro trasverso massimo di 6 mm, riconducibile all opacità visualizzata in Rx , sempre con caratteri di piccolo esito fibrotico.
Ad entrambi i lobi superiori, specie a destra, è presente qualche minuto, sfumato addensamento a vetro smerigliato peribronchiolare, di significato infiammatorio. Per il resto non si evidenziano lesioni focali polmonari con caratteri di attività. Non versamento pleurico nè pericardico. Sono presenti alcuni linfonodi di aspetto reattivo alla loggia di barety, alla finestra aorto-polmonare , in sede antecarenale w all'ilo destro, quest'ultimo il maggiore, con diametri trasversi di circa 10x14 mm. Calcificazioni coronariche a sinistra. Regolari i surreni. Collateralmente si segnala diffusa ipodensità del parenchima epatico compreso nei piani di acquisizione come per marcata steatosi> il medico di famiglia ha prescritto (ha riferito il figlio) degli antibiotici una visita cardiologica per metterlo sotto sforzo fisico

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non è certo la TC di una persona di 55 anni, ma semmai di un settantenne.
M se il paziente è tabagista e beve molti alcoolici, non fategliela piu fare una TC di controllo. Perderebbero tempo lui ed i radiologi.
Se lui ha deciso di morire non ci possiamo far niente.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio della risposta. Mio suocero ha deciso finalmente di smettere tutti i suoi vizi, sarà veramente dura ma ce la deve fare, gli è stato detto per anni che doveva smettere e dedicare al suo corpo e alla sua salute più attenzione. Con quello che ha scritto vuol dire che non c'è più nulla da fare? Cosa significa che sembra una TC di un settantenne? Io i termini medici descritti nel referto purtroppo non li capisco
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I danni legati dall enfisema sono irrecuperabili, si può solo cercar di non peggiorare. Cosi per cio che riguarda il fegato.
La saluto cordialmente
[#4] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio Dottor Cecchini per il tempo e la cortesia dedicatami.
Cordiali saluti