Utente 334XXX
Buonasera,

nel corso della serata di venerdì sono stato aggredito da alcuni ragazzi. Ho ricevuto pugni e calci ed in particolare uno di questi mi ha procurato la frattura dell'ultima costola lato/sx.
Il dottore mi ha prescritto 15 giorni di prognosi.

Purtroppo ho un problema, sono stato da poco assunto da un'azienda che per i primi 60 giorni di lavoro ha il potere di licenziarmi, qualora ne ravveda la necessità, anche senza una precisa motivazione. Sono quindi fortemente orientato ad andare ugualmente al lavoro e non dire nulla. Preciso che svolgo un lavoro da ufficio in cui sto seduto circa 10 ore al giorno.

La mia domanda é la seguente. Il riposo consigliato dal medico può essere svolto stando seduto, o comunque che conseguenze potrebbe portare.

Grazie
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Essendo il suo lavoro sedentario, non c'è una controindicazione assoluta a svolgerlo. Può assumere un antidolorifico al bisogno.
[#2] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio tanto della pronta risposta.

La mia paura più grande é che la costola fratturata possa accidentalmente danneggiare gli organi interni. Non so però valutare se tale fattispecie si realizzi di rado, oppure se corro un rischio elevato andando a lavoro.

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ogni cosa ha un rischio. Qui però stiamo parlando di un rischio molto molto basso.
[#4] dopo  
Dr. Daniele Forcella
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
In linea di massima le devo consigliare di attenersi alle prescrizioni di chi l'ha potuta visitare; la possibilità che la costola fratturata possa danneggiare organi interni sarà probabilmente già stata esclusa dagli esami ai quali è stato sottoposto. Concordo sulla non controindicazione assoluta a svolgere un lavoro sedentario. Nella quasi totalità dei casi una singola frattura costale richiede solamente un terapia antidolorifica.
[#5] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
Grazie ad entrambi per le vostre risposte.

Colgo l'occasione per porvi un ultimo quesito.

Ho letto che i tempi di guarigione variano dalle 4 alle 6 settimane a seconda del soggetto.
Tuttavia gradirei sapere a vostro avviso dopo quanto sarà possibile tornare a fare una vita "normale", tenendo in considerazione tutte le dovute precauzioni del caso. Le 4/6 settimane di guarigione penso si riferiscano alla completa calcificazione dell'osso.

Grazie
[#6] dopo  
Dr. Daniele Forcella
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
La prognosi dipende dal tipo di frattura (composta o scomposta) ma diciamo che fra quattro / sei settimane, salvo complicanze, sarà molto probabilmente guarito. La vita normale la potrà riprendere quando non avrà più dolore.
[#7] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Perfettamente d'accordo.
[#8] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
Grazie ad entrambi per la professionalità dimostrata.
Saluti

DB
[#9] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera,

mi scuso per il disturbo ma avrei un ultimo quesito da porvi.
A vostro parere la mia volontà di recarmi a lavoro, e svolgero stando seduto per circa 10 ore, ritenete possa in qualche modo ostacolare/ limitare il processo di ricostruzione/ calcificazione dell'osso ovvero, ritenete che tale atteggiamento posso determinare altre problematiche sia a brevi che a lungo termine? Se si, di che tipo?

Grazie per la professionalià sino ad ora dimostrata

DB