Utente 820XXX
mio marito,con aritmia extrasistolica ventricolare dx in trattamento con antiaritmico,per problemi di erezine,può assumere stimolanti (viagra,etc.)?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
esistono delle controindicazioni da non sottovalutare nell'uso del Viagra (e farmaci ad esso correlati o correlabili).
Prime fra tutte riguardano pazienti in terapia con i nitrati o con i donatori di ossido di azoto (come il nitrito di amile). Questi farmaci sono usati nella terapia dell'angina pectoris (o dolore toracico) e nelle cardiopatie ischemiche. In questi soggetti direi che il Viagra è assolutamente sconsigliato.
Cautele nell'assunzione devono porsi in soggetti con grave compromissione epatica, negli ipotesi, in chi ha avuto un recente episodio di ictus o di infarto del miocardio. Ovviamente, come è ben noto, in chi è affetto da disturbi ereditari degenerativi della retina, come nel caso della retinite pigmentosa.
Inoltre il sildenafil, come qualsiasi prodotto per la Disfunzione Erettile, non può essere assunto da soggetti con gravi disturbi cardiovascolari, come angina instabile o grave insufficienza cardiaca per i quali l'attività sessuale è sconsigliata.
Come vede i disturbi del ritmo (quindi aritmie in genere) non sono francamente menzionate fra le patologie limitanti l'uso del farmaco.
Ma direi che spetta allo Specialista Cardiologo che segue, presumo, Suo marito decidere sul da farsi. Intendo dire che occorre valutare l'influenza dell'aritmia (che tipo di aritmia poi?) nell'ambito dello stato globale della funzionalità cardiaca, stimando la riserva funzionale ed eventuali franche patologie associate.
Affettuosi auguri per tutto ad entrambi.
Un cordiale saluto.
Prof. Giovanni MARTINO