Utente 166XXX
Salve,
vi scrivo perche' e' da anni che ho un mal di schiena cronico a livello lombo sacrale,ho effettuto due Rm e ne ho una terza fra due settimane....in pratica quando arriva la fase acuta ho dolori a piegarmi in avanti,le ho provate tutte fisioterapia....tecar...nuoto...stretching....i risultati delle due Rm sono stati questi e i dottori mi han detto che non c'era nulla di preoccupante...ma nonostante cio' continuo ad avere problemi,ora ho la sensazione che le gambe siano pesanti e dolori al nervo sciatico...
23/05/2010
Conservata fisiologica lordosi.
Ad L4-L5 il disco intersomatico si presenta disidratato e lievemente assottigliato.
Il profilo posteriore del disco determina una modesta impronta mediana sul margine ventrale del sacco durale in assenza di significative compressioni sulle radici spinali.
Alterazioni del segnale a livello della metà inferiore del corpo L4 da scrivere verosimilmente ad ernia intraspongiosa con reazione edematosa della spongiosa ossea circostante.
Ad L5-S1 il disco impegna lo spazio adiposo epidurale anteriore giungendo a contatto con il margine ventrale del sacco durale,non significative compressioni sulle radici spinali.
L'ampiezza del canale vertebrale e dei forami di coniugazione è regolare.
Il cono midollare termina all'altezza di L1.
I muri posteriori dei metameri sono allineati.
Non altri reperti di rilievo.
26/02/2011
Attenuazione della fisiologica lordosi lombare.
Ad L4-L5 il disco intersomatico,lievemente disidratato,determina una modesta impronta ad ampio raggio sul margine ventrale del sacco durale senza significative compressioni delle radici spinali.
Nella porzione inferiore di L4 si apprezza un alterazione del segnale a morfologia grossolanamente rotondeggiante da riferire verosimilmente ad angioma che a nodulo di Schmorl.
Non si osservano immagini riferibili ad ernie discali.
L'ampiezza del canale vertebrale e' regolare,ai limiti inferiori della norma nel tratto tra L3 ed L5.
Normo ampi i forami di coniugazione.
Il cono midollare termina ad altezza di L1.
i muri posteriori dei metameri sono allineati.
Non altri reperti di rilievo.

Fatto sta che io continuo ad avere un dolore piu' o meno costante da molto tempo,e a volte e' addirittura invalidante non posso piegarmi o "corricchiare",dolori ad ogni minimo movimente specie se fatto in piedi...
Cosa puo' essere secondo voi?
Dimenticavo ho 36 anni,gioco a calcio saltuariamente 1/2 volte alla settimana a livello non agonistico
[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
I referti delle RM da lei eseguite documentano la presenza di due discopatie lombari (in L4-L5 ed L5-S1) la cui natura ed entità possono essere determinate soltanto dopo una diretta visualizzazione delle immagini stesse. In considerazione delle caratteristiche e della durata dei sintomi cosi come da lei descritti, sarebbe indicato eseguire una valutazione specialistica ortopedica per patologie della colonna vertebrale per poter eseguire un accurato esame obiettivo e correlare i reperti radiografici al quadro clinico.
Solo dopo un’accurata valutazione clinica e radiografica (con eventuale prescrizione di ulteriori esami di secondo livello come ad esempio le radiografie dinamiche in flesso-estensione per valutare un'eventuale instabilità) si può valutare un adeguato percorso di cure fisiche non invasive in ambito fisioterapico oppure prendere in considerazione un'eventuale indicazione chirurgica.
[#2] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Grazie ho prenotato un altra risonanza,in modo da averne una recente da portare per una visita privata,il punto e' che presso l'ospedale ho fatto una visita ortopedica e anche li mi han detto "niente di che" consigliandomi nuoto,stretching....che ho fatto per diverso tempo senza avere un giovamento....ora da piu' o meno inizio mese mi sono sentito davvero uno straccio,ho avuto problemi anche a mettermi le scarpe,sollevare piccoli pesi ecc ecc.....in questi giorni si e' alleviato,ho iniziato a dedicare quasi due ore al giorno a esercizi a terra e camminare..fino a una settimana fa mi era quasi impossibile anche corricchiare,lo spostamento del baricentro in avanti sembrava una coltellata..mi pare quando si "scaldi" vada meglio anche se il dolore che sento e' piu meccanico che muscolare,lei mi consiglia di smettere di giocare a calcio o correre in questo periodo?(son fermo da un po' al momento)Ovviamente anche se mi sento un po' meglio?
Perche' ne ho sentite di ogni....mi han detto che si mi fermo e' peggio....di continuare ad allenarmi.....altri che e' meglio star fermi un po' finche non passa tutto...altri di smettere definitivamente con il calcio..
[#3] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Per poter rispondere a domande cosi precise è necessaria una valutazione clinica e radiografica. Soltanto dopo aver determinato l'entità e la severità delle discopatie mediante un esame obiettivo ed una diretta visualizzazione delle immagini radiografiche si può esprimere un parere circa la sua futura attività sportiva definendo un adeguato programma terapeutico.
[#4] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
A lvl L4-L5 sono presenti irregolarità di tipo artrosico a carico delle limitanti somatiche,sono presenti segni degenerativi discali con aspetto meno intenso in T2 del disco intersomatico con anche ernia intraspongiosa a livellod ella limitante somatica inferiore del corpo di L4 ed inoltre nel contesto della spongiosa ossea dei metamari contrapposti e' presente una diffusa alterazione del segnale di aspetto ipointenso in T1 ed iperintenso in T2 da riferire a fenomeno degenerativi somatici su base discogenica.Il disco L4-L5 presenta un ampia protrusione posteriore a larga base che determina un impronta sulla superficie ventrale del sacco durale in corrispondenza della regione dell'emergenza delle radici L5.E' presente anche una componente protrusiva discale a livellod ei forami di coniugazione con stretti rapporti di continguitaà con i tratti intraforaminali delle radici L4.A livello L5-S1 si rileva la presenza di una minima protrusione discale posteriore ad ampio raggio che riduce la rappresentazione del tessuto adiposo epidurale anteriore senza evidenti impronte sul sacco durale a senza conflitti disco-radicolare.Nella norma il prfilo posteriore degli altri dischi intersomatici lombari e dorsali inferiori visibili con aspetto regolare del sacco durale e delle radici a riguardo;sono presenti minimi accenni all'ernia intraspongiose tra D11 ed L1.

Il quadro di quest'ultima RM fatta ieri e' peggiore delle prime due immagino....
[#5] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Il referto della nuova RM fa riferimento alle già note discopatie in L4-L5 ed L5-S1. Per definire se il quadro è peggiorato rispetto all'esame precedente è necessaria una presa in visione delle immagini radiografiche assieme ad un accurato esame obiettivo.
[#6] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Ho effettuato la visita da un neurochirurgo per via privata,
Importante discopatia L4-L5 con segno di Modic tipo I tigrato (instabilita'),mi ha comunicato che e' necessario un intervento Xlif e affix posteriore....altrimenti col tempo potrei avere danni anche ad altri dischi....e' un intervento "semplice"?Potro' continuare con lo sport dopo la degenza ed eventuale fisioterapia?
[#7] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Le ripeto quanto già riferito in precedenza. Non è possibile stabilire una diagnosi certa senza un adeguato esame obiettivo ed una valutazione delle immagini radiografiche. Personalmente non posso confermare o escludere o commentare a distanza un'eventuale proposta chirurgica di un altro medico senza aver valutato personalmente il suo caso.

Cordiali saluti.
[#8] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottor Martikos,alla fine dopo i dubbi iniziali e il consiglio di alcuni fisioterapisti,ho deciso di effettuare l'intervento di XLIF mi e' stato praticato il 7 Aprile,ad ora ho dolori solamente ad alzarmi/piegarmi ma sono assolutamente sopportabili,mi chiedevo per quanto riguarda i tempi di recupero e di fusione delle due vertebre,mi e' stato detto che per Luglio potrei tornare a "corricchiare"...cosa ne pensa?Ed eventualmente sa se il gonfiore addominale causato dall'accesso laterale e' lungo a guarire?E' l'unica cosa che diciamo vedo sgonfiare molto lentamente...mi da un po noia il muscolo psoas e sento ancora insensibile la zona dell'alto inguine diciamo...grazie mille.
P.s.Fumo 3/4 sigarette al giorno.....puo' incidere sui tempi di recupero?
[#9] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Si attenga alle indicazioni dei suoi chirurghi che conoscono il suo caso meglio di tutti.
Le chiedo scusa ma non posso aggiungere alcun tipo di commento teorico in aggiunta a quello che le hanno già detto i suoi chirurgi. I suoi dubbi e domande sono ragionevoli, provi a farle a chi l'ha operata in modo da ottenere delle risposte attendibili ed obiettive.


Cordiali saluti