Utente 335XXX
Salve, sono una ragazza di 18 anni, vi scrivo per avere una rassicurazione circa la mia situazione.
Ho un neo sul gluteo, a sinistra, comparso poco dopo la nascita. Questo neo è largo circa un cm, ha sempre avuto i bordi irregolari e la superficie non omogenea. In tutte le visite dermatologiche che ho fatto nessun medico l'ha mai classificato come pericoloso o mi ha consigliato di rimuoverlo, nemmeno nell'ultima, fatta a ottobre 2013. Da un mese a questa parte però mi sembra di vederlo "strano", noto una macchia più scura su un lato e la superficie al centro più "rialzata" e ruvida. Non so se può esserci un collegamento, ma due mesi fa sul neo è comparso un brufolo che, per sbaglio, ho rotto.
In ogni caso una settimana fa sono ritornata dal dermatologo che mi ha consigliato di toglierlo per prevenzione, ma senza urgenza. Recandomi in ospedale per prenotare l'intervento il dermatologo che avrebbe dovuto farlo ha voluto visitarmi, per vedere se era davvero necessario togliere il neo. Gli ho detto dei cambiamenti che avevo notato e che il collega mi aveva consigliato di rimuoverlo, ma lui mi ha detto che posso stare tranquilla e che devo solo tenerlo sotto controllo ogni 6 mesi. Sono davvero preoccupata, sono una persona ansiosa e davvero non riesco a stare tranquilla come mi ha detto il dottore. Per di più da qualche tempo sento uno strano fastidio nella parte intorno al neo, sto ogni giorno a controllarlo e a toccarlo, ho paura di avere qualcosa di grave. Per questo vorrei prenotare una visita da un terzo dottore, così valuterò anche il suo parere. Secondo voi è necessario? Potrei aspettarla tranquilla? In realtà spero che decida di rimuoverlo così starei sicuramente più tranquilla..
Grazie in anticipo per la risposta,
Saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
l'idea che ci si potrebbe fare dal suo racconto è che ci sia una discreta dose di ansia e ipocondria. Il controllo compulsivo della lesione non fa che aumentare le sue sensazioni , che certamente non sono legate a nulla di organico.
Detto questo una buona videodermatoscopia dovrebbe essere in grado di dare uno "score" alla lesione e far decidere per attesa e controllo oppure per asportazione.
O addirittura per non archiviare neppure la lesione.
Chiaramente per placare ogni preoccupazione la scelta "facile" sarebbe l'asportazione con istologico. In breve potrebbe raggiungere il risultato di non averlo più e di essere confortata dall'esame istologico (molto probabilmente del tutto benigno).E la piccola cicatrice sarebbe in zona nascosta.
Quindi ...alla fine una rimozione preventiva mi trova d'accordo!
Cordialaità